Search

Ravioli ricotta e spinaci, La tradizione a casa vostra

 

Prodotto tra i più tipici del Belpaese, il raviolo rientra nella grande, anzi in Italia sterminata, famiglia delle paste ripiene, diffuse su tutto il territorio da tempo immemore e che localmente si sono poi sviluppate in diverse ricette e varietà e soprattutto diversi ripieni e sughi di accompagnamento. Così (solo per citare le più famose) abbiamo a Bologna i tortellini ripieni di carne, a Brescia i casonsei ripieni di salumi, uova e pane, a Ferrara i cappellacci ripieni invece di zucca, in Sardegna i culurjones, ripieni di formaggio fresco e menta, e infine i ravioli. 

Questi ultimi derivano il loro nome probabilmente dal termine “rabiola”, che in latino medievale indicava la “rapa”, usata all’epoca come ripieno e oggi meno diffusa con tale funzione. Un piatto classico della cucina made in Italy, una ricetta casalinga e gustosa, facile da preparare e deliziosa nell’equilibrio di sapori, ideale per lasciare di stucco gli ospiti sfoggiando il vostro talento culinario casereccio. Garantito da Italian Traditions!

Ingredienti (6 persone)

3 uova

400 g di farina

Acqua

Sale

300 g di ricotta

100 g di spinaci

5 cucchiai di Parmigiano Grattugiato

Noce moscata

Burro

Preparazione

Inizierete dal ripieno, quindi lessate gli spinaci in padella, sgocciolateli, strizzateli bene, tritateli e fateli asciugare in un tegame con una noce di burro. Lasciate ora intiepidire la verdura, unitevi la ricotta e il Parmigiano, sale quanto basta e una grattata di noce moscata, quindi mescolate bene fino a ottenere un composto omogeneo. trasferite il composto in una terrina e incorporatevi un uovo intero, lasciate riposare in frigorifero e preparatevi per la pasta. Per farlo setacciate con cura la farina formando la classica fontana, in cui riporre le uova e un pizzico di sale. Sbattete con una forchetta di legno le uova, quindi iniziate a incorporare la farina con la punta delle dita, partendo dai bordi della fontana.

Lavorate con le mani il composto per 15-20 minuti, amalgamando bene gli ingredienti e avendo cura di cospargere di tanto in tanto il piano di lavoro con un poco di farina. Continuate in questo modo fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo, poi, quando nella pasta iniziano a vedersi delle bollicine, raccoglietela formando una palla. Lasciatela riposare in una ciotola per mezz’ora e stendete l’impasto in due sfoglie. Su una cominciate a distribuire il ripieno a mucchietti ben distanziati tra di loro, quindi coprite con l’altra sfoglia e pressate con le dita intorno ai rigonfiamenti per sigillare bene le due paste. Con una rotella tagliate quindi i ravioli formando dei quadrati omogenei, che andranno poi bolliti in acqua salata per pochi minuti, quindi impiattare aggiungendo a piacimento una noce di burro e una sventolata di Parmigiano per insaporire.

 

 

 

 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close