Search

Il dolce napoletano per eccellenza: il babà al rum

La pasticceria italiana tradizionale presenta delle ricette regionali che sono oggi conosciute anche ben oltre i confini nazionali. Uno dei più famosi è il babà al rum, il dolce tipico napoletano. Italian Traditions vi porta alla scoperta di questo prodotto eccezionale raccontandovi la sua origine. Inoltre vi presentiamo la ricetta tradizionale che viene seguita dalle pasticcerie napoletane per la realizzazione di questa delizia e infine vi spieghiamo come avviene la preparazione di questo dolce che è oggi il simbolo di Napoli nel mondo.

Cos’è il babà al rum?

Il babà al rum è un dolce che viene preparato tradizionalmente dai pasticceri napoletani. Si tratta di un prodotto da forno a pasta lievitata con lievito di birra. Le sue dimensioni possono variare dai 5 ai 40 centimetri. Può essere presentato in diversi modi, ma in giro troverete spessissimo il babà diviso in due oppure ripieno di cioccolato e panna.

Inoltre sono presenti altre varianti alla ricetta tradizionale che rendono l’alimento adatto a tutti i gusti. La caratteristica principale del babà è il rum. Questa bevanda alcolica rende il gusto del dolce unico e molto particolare.

La sua origine

Il babà al rum deriva da un dolce originario della Polonia. Questo prodotto venne poi utilizzato dai cuochi francesi che cambiarono il suo nome in babà. La sua invenzione è stata opera del re polacco Stanislao Leszczyński, suocero del re di Francia Luigi XV. Per quanto riguarda la sua tipica forma a fungo, la si deve al pasticcere Nicholas Stohrer. Le prime fonti della sua presenza nel territorio napoletano sono del 1836 all’interno del manuale scritto dal famoso cuoco partenopeo Angeletti. Oggi tutte le pasticcerie di Napoli preparano questo dolce.

La ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale per preparare il babà al rum prevede di prestare particolare attenzione alla tecnica che vieni impiegata per l’impasto e i tempi di lievitazione. Infatti questo viene lasciato per molto tempo all’interno di uno stampo a forma di tronco di cono allungato prima di essere infornato. Secondo la ricetta tipica per poter ottenere circa una ventina di babà è necessario utilizzare alcuni ingredienti con specifici dosaggi. Questi sono:

  • farina di mandorle 650 gr
  • 12 uova
  • zucchero 830 gr
  • sale fino 10 gr
  • lievito di birra 4 gr
  • burro 200 gr
  • scorza di limone 20 gr
  • scorza d’arancia 40 gr
  • confettura di albicocche 40 gr
  • rum 400 ml

La preparazione

La prima operazione da fare consiste nel sciogliere il lievito di birra all’interno dell’acqua e successivamente aggiungere questo composto alla farina, quindi si deve procedere con l’impasto che una volta ottenuto deve riposare in una ciotola ricoperta con una pellicola trasparente per almeno trenta minuti. Poi si può procedere utilizzando una macchina impastatrice. Inserire al suo interno l’impasto e aggiungete le uova. Dopo aver aggiunto del burro e aver fatto impastare la macchina si deve lasciare il preparato a lievitare per 3 ore.

babà-italiantraditions

L’ultima fase per preparare il babà al rum prevede di preparare la bagna con confettura di albicocche e rum. Quando l’impasto è pronto si deve aggiungere questo liquido e poi si procede con riporre la pasta negli appositi stampi. A questo punto si infornano per circa trenta minuti alla temperatura di 180 gradi.

La cucina italiana ha numerosi prodotti che hanno delle caratteristiche proprie del territorio da cui provengono. La loro eccellenza ha permesso la diffusione in tutto il paese e anche all’estero. Se volete conoscere altri prodotti tipici della tradizione culinaria partenopea vi consigliamo di leggere anche questo articolo. Ora che conoscete il Babà al rum non vi resta che assaggiarne uno.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close