Search

Alveare che dice sì: un progetto ecosostenibile a Km zero

Alveare che dice sì è uno splendido progetto, famosissimo in Europa e che da poco è sbarcato in Italia per promuovere l’ecosostenibilità e l’alimentazione consapevole. Si tratta di una rete di vendita a filiera corta (km 0) che riduce al minimo gli spostamenti di materie prime e i tempi di attesa per l’acquisto da parte degli acquirenti. Durante i giorni “di alveare”, infatti, i compratori non saranno dirottati presso un mercato rionale, ma presso location esclusive per effettuare semplicemente i ritiri della merce GIA’ ordinata da casa. L’alveare è infatti di per sé un momento di scambio: di prodotti, di idee e di esperienze collettive.

Alveare che dice sì

Alveare che dice sì è un progetto innovativo ed ecosostenibile che non ha molto a che vedere con il miele e le api. Si tratta infatti di un progetto volto alla creazione di piccoli punti di ritrovo (gli alveari, per l’appunto) che consentano l’acquisto di prodotti della terra km 0 e di buona qualità. Con l’accrescimento dell’agricoltura di serra, degli OGM e dell’urbanizzazione, è sempre meno semplice, soprattutto in città, acquistare frutta, verdura e altri prodotti non raffinati (dai legumi alle carni) che siano realmente di ottima qualità e che provengano da allevamenti e colture biologiche. Alveare è dunque una rete di vendita a filiera corta.

Alveare che dice sì: di cosa si tratta?

L’alveare che dice di sì è un progetto volto all’ecosostenibilità a km zero. Si tratta di un evento (solitamente settimanale) che consente l’incontro tra produttori locali di materie prime e acquirenti. Al contrario di quanto accade al mercato rionale, tuttavia, gli acquisti non vengono effettuati in loco. Gli acquirenti faranno infatti i loro ordini direttamente da casa, durante la settimana. Il giorno di riunione dell’alveare sarà soltanto un momento di ritiro e scambio di idee. In questo modo si riduce incredibilmente il costo dei trasporti. I produttori dovranno portare con sé soltanto i prodotti prenotati senza far fare avanti e indietro alla loro merce. I consumatori, invece, dovranno semplicemente preoccuparsi di recarsi all’alveare per il ritiro, senza inutili file o perdite di tempo. Insomma: un modo come un altro per mangiar sano e nutrirsi con alimenti di qualità, ma in maniera smart e innovativa.

Come aprire un alveare?

Alveare che dice sì è un progetto in continua espansione. I suoi creatori non vogliono porre limite alcuno alle sue potenzialità di crescita, ecco perché chiunque, ma davvero chiunque, può aprire il proprio alveare a Km zero. Cosa serve?

Semplicissimo. Per “superare” i controlli e ottenere un alveare riconosciuto, è necessario avere la giusta motivazione e sufficiente tempo da dedicare al progetto. E’ necessario che l’alveare possa riunirsi in una location prestabilita. Può trattarsi di un luogo pubblico (una piazza, un museo) o anche di un luogo privato (bar, saloni per le feste e via discorrendo). Successivamente, sarà necessario organizzare delle campagne pubblicitarie locali, possibilmente “face to face”, distribuendo volantini o organizzando eventi che consentano la diffusione del progetto ma soprattutto la spiegazione al pubblico dello stesso.

Cosa succede nell’alveare?

Alvearechedicesi-italiantraditions

All’interno di un alveare che dice sì può succedere davvero di tutto! Trattandosi prevalentemente di un evento volto al ritiro dei prodotti già acquistati, e non alla scelta degli stessi, venditori e acquirenti potranno spendere il tempo risparmiato per effettuare la spesa vera e propria scambiandosi idee e consigli. Sarà un momento cruciale per proporre nuovi prodotti, magari organizzando piccoli eventi o banchetti per l’assaggio. Non ci sono limiti alla fantasia, l’Alveare che dice sì è un progetto in piena espansione! La lista degli alveari attualmente presenti in Italia è consultabile presso la pagina dedicata del sito web ufficiale, per il momento sono interessate soprattutto le grandi città, come Roma e Torino.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close