Search

Il marmo di Carrara

Uno dei materiali più apprezzati al mondo

Uno dei materiali più conosciuti del nostro paese e anche dei più utilizzati dai più grandi scultori della storia è il marmo di Carrara. Nel mondo sono numerosi gli edifici rivestiti con questo particolare materiale. Italian Traditions vi porta alla sua scoperta raccontandovi la sua storia e in cosa consiste. Inoltre ti spieghiamo quali sono le sue caratteristiche principali. Infine puoi scoprire la destinazione alla quale viene spedito.

Cos’è

Si tratta di una roccia metamorfica che si origina dai cristalli di carbonato di calcio. La sua origine deriva da rocce preesistenti che a causa di variazioni forti di pressione hanno subito una riorganizzazione della loro struttura cristallina che le ha trasformate in un tipo di rocce differenti. Nel caso di quella di Carrara ha avuto origine da una roccia calcarea simile a quella che oggi formano le scogliere coralline dei mari tropicali. Una cosa importante da dire è che si tratta di un tipo molto pregiato che viene estratto nelle cave delle Alpi Apuane in Toscana.

La storia

Secondo fonti storiche le cave della zona di Carrara venivano utilizzate già nel corso dell’età del ferro da parte delle popolazioni liguri di Ameglia. L’attività di estrazione vera e propria a però inizio in epoca romana e raggiunse il massimo sviluppo sotto il comando di Giulio Cesare. Questo marmo serviva per rifornire le maestranze che si occupavano della realizzazione delle principali costruzioni pubbliche della città di Roma. In seguito a causa delle invasioni barbariche del V secolo l’estrazione subisce un improvviso arresto.

Con l’avvento del cristianesimo la richiesta di marmo divenne sempre maggiore. Ciò era dovuto al fatto che veniva impiegato per la costruzione di edifici religiosi. nei secoli successivi viene impiegato dai principali scultori in modo particolare in epoca rinascimentale. Nel XX secolo durante la dominazione fascista viene fatto grande uso del marmo di Carrara.

marmo-carrara
Cava di marmo a Carrara. Photo Credit: holiday tuscany ncc

Le diverse tipologie

Le cave sono divise in quattro bacini diversi che presentano particolari caratteristiche geologiche e produttive. Le qualità sono:

  • bianco Carrara
  • bianco venato
  • bianco statuario.

Il primo rappresenta circa la metà dell’intera produzione della zona. Generalmente ha un colore bianco perla e delle venature in grigio chiaro. Il secondo ha un tipo di colore che è possibile definire bianco sporco e possiede delle venatura con un andamento definito. Il terzo è sicuramente la qualità più pregiata e viene di solito utilizzata per la realizzazione di sculture.

 

Le caratteristiche principali

Il materiale possiede delle caratteristiche che lo rendono unico. Una delle principali è il fatto che è estremamente duttile e per questo motivo è stato impiegato nella scultura, nell’artigianato, nel design e nell’architettura. Un’altra caratteristica fondamentale consiste nel metodo di estrazione. Questo risulta essere anche una garanzia di qualità per chi lo acquista.I blocchi devono avere la forma di un parallelepipedo dalla quale poi vengono tagliate le varie lastre.

La nostra nazione è conosciuta in tutto il mondo per la ricchezza delle risorse del suo territorio. Alcuni materiali vengono lavorati a partire dai tempi antichi. Anche oggi, la qualità e le caratteristiche uniche del marmo di Carrara ne fanno un materiale prestigioso ed ampiamente diffuso.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close