Search

Il gelato vegano in Italia, una rivoluzione alimentare

Il gelato è uno degli alimenti preferiti dagli italiani. Secondo un sondaggio commissionato dall’Istituto del Gelato Italiano all’Istituto di ricerca Eurisko, il gelato piace al 95% della popolazione del Belpaese. Tra gli estimatori di questo alimento, il 39% dichiara di mangiarlo spesso, il 37% qualche volta, mentre solo il 19% se lo concede raramente. Fresco e gustoso, il gelato soddisfa e appassiona ogni giorno i palati di milioni di persone. E ce n’è davvero per tutti i gusti – e per tutti i regimi alimentari!

Che sia ‘solo’ buono, infatti, non basta più. Il gelato à la page oggi non deve contenere latte o altri derivati animali. E non vale solo per questo alimento, naturalmente. Dai pasticcini alle torte, la nuova parola d’ordine è che siano prima di tutto vegani. Cresce sempre di più il numero delle gelaterie e delle aziende che aderiscono a questa nuova moda, alla filosofia alimentare “zero prodotti animali”, pronti a mettere in vetrina i nuovi dolci a prova di vegetariani. Persino un marchio storico italiano come Fabbri ha in serbo una linea di prodotti vegani, dal gelato alla pasticceria, inclusa una speciale Sacher, naturalmente vegana.

Nel gelato tradizionale, i grassi e le proteine vengono apportate dal latte, dalla panna e dalle uova; nel gelato vegano, invece, questi ingredienti vengono sostituiti da quelli di origine vegetale. Le proteine vegetali possono provenire dal cosiddetto “latte vegetale” di legumi, cereali o frutta a guscio, dalla frutta a guscio stessa o da altri semi come la canapa. Il gelato vegano, quindi, va a soddisfare il palato di chi ha scelto una dieta esclusivamente vegetale, ritenendola fondamentale per la propria salute e nel pieno rispetto del regno animale.

Intramontabili sono i gusti tradizionali come cioccolato, panna e creme, ma non mancano le variazioni sul tema. Dopo l’esplosione dello zenzero, la nuova moda è il gusto al pane! Ma c’è sempre di più anche la ricerca di mettere in coppetta le specialità del territorio. Dal gelato al Sangiovese, a quello al risotto milanese, ultima invenzione della Mec3. E poi i gelati alle verdure alla rucola, al carciofo, sedano e finocchio, ma anche al pesto o alla ricotta – o quelli preparati con legumi.

Incoronato da una cialda croccante o posato su un cono dorato e friabile, impreziosito da una soffice nuvola di panna o da golose gocce di cioccolato: questo è il modo in cui gli italiani preferiscono mangiare il gelato vegano in Italia!
Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close