Search

Pantelleria: la perla del Mediterraneo

In Italia oltre alle due isole principali ci sono molte altre piccole isole da visitare assolutamente. Una delle più particolari è Pantelleria la più grande delle isole minori della Sicilia. Qui potete scoprire dove si trova questa isola e anche sapere cosa fare e vedere in questa località turistica. In particolare, scoprirete le più belle spiagge dell’isola di Pantelleria. Saprete anche dove potrete soggiornare durante la vostra vacanza in questa isola siciliana. Infine scoprirete le ricette e i piatti tipici di questo territorio.

Dove si trova Pantelleria?

L‘Isola di Pantelleria si trova nel Mar Mediterraneo , a metà strada tra la costa della Sicilia e quella della Tunisia. Ha una superficie di 80 chilometri quadrati ed è caratterizzato da una natura selvaggia, mare cristallino e splendidi paesaggi. La sua particolare conformazione è dovuta al fatto che è un’isola di origine vulcanica.

Fonte: Aeroporto Catania

Per raggiungere Pantelleria è possibile utilizzare il traghetto o l’aliscafo da Trapani. Il tempo di percorrenza è rispettivamente di 6 e 3 ore. In alternativa si può arrivare sull’isola in aereo dai principali aeroporti italiani.

Le spiagge di Pantelleria

Pantelleria ha 50 chilometri di costa ma a differenza di quello che ci si può aspettare non ha nemmeno una spiaggia tradizionale. Infatti, qui si tratta di discese verso il mare o calette naturali che possono essere raggiunte in barca o in alternativa attraverso sentieri scoscesi nella roccia. Da visitare assolutamente è il laghetto dell’Ondine.

Fonte: Pantelleria

Questo è un gruppo di rocce vicino al mare aperto che crea una piscina naturale. Per scoprire la bellezza di Pantelleria , il suggerimento è quello di partecipare a un tour in barca organizzato. In questo modo avrete la possibilità di scoprire luoghi meravigliosi. Inoltre, i profondi fondali ricchi di flora sono l’ideale per chi ama russare.

Pantelleria: cosa fare e vedere

L’isola non è solo mare infatti ha un fascino senza tempo da scoprire come le sue numerose attrazioni. Senza dubbio il più famoso e fotografato è quello del Arco dell’elefante. È una roccia lavica che ha una forma simile a quella di un elefante. Essendo un’isola di origine vulcanica, le attrazioni più particolari sono legate a questo fenomeno.

Fonte: I love Pantelleria

Infatti, lungo la costa ci sono grotte con serbatoi di acqua calda. Questi sono veri e propri centri termali naturali. Un’altra caratteristica distintiva di Pantelleria è rappresentata dalle sue particolari costruzioni, i Dammusi. Queste sono le case tradizionali di Pantelleria e hanno pareti in pietra lavica e un caratteristico tetto a cupola.

Fonte: I Jardina Pantelleria

Senza dubbio merita una visita il capoluogo dell’isola situato nella parte settentrionale, la città di Pantelleria. Ma non è tutto, infatti Pantelleria è anche il luogo ideale per gli amanti del trekking in quanto l’isola è attraversata da numerosi sentieri sia nell’entroterra che sulla costa. Il punto più alto di Pantelleria è la Montagna grande che raggiunge un’altezza di 863 metri.

Fonte: NuovaMente Viaggi

Dove dormire e cosa mangiare a Pantelleria?

Se siete alla ricerca di una struttura in cui soggiornare Pantelleria , dovete sapere che gli hotel sono pochi e soprattutto di fascia alta. Invece ci sono numerose case vacanze e appartamenti in affitto. Il consiglio è quello di affittare uno dei tradizionali Dammusi panteschi. Per quanto riguarda l’enogastronomia Pantelleria è famosa in tutto il mondo per il suo Passito.

Fonte: Donnafugata

È un vino che si ottiene dallo Zibibbo, un vitigno a bacca bianca. Un altro prodotto conosciuto e apprezzato dell’isola è il cappero. Tra i piatti tradizionali c’è il cous cous di pesce. Invece come per i dolci sono da menzionare i baci ripieni di cioccolato e ricotta.

Immagine di copertina: Kayak

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close