Search

Scarpe di lusso, Il Made in Italy che non conosce crisi

Quando pensiamo al Made in Italy, non possiamo non pensare all’artigianato italiano. Dai metalli ai tessuti, dal cibo alle pelli, dalle pietre al legno, dalla plastica alla ceramica, dal vetro alla carta: ecco che il “valore artigiano” della manifattura appare come un valore tutto italiano. L’approfondita conoscenza delle tradizioni e del territorio, unita a lavorazioni di elevata qualità, fa sì che il settore continui a godere, nonostante tutto, nonostante la crisi che coinvolge l’intero Belpaese, di un benessere che lo colloca ai primi posti e che si esprime soprattutto nel settore delle calzature.

Qualità, lusso, tradizione, ma anche innovazione: il settore delle scarpe è ai vertici del Made in Italy. In ogni parte del mondo, le scarpe italiane si riconoscono come le più ambite. Stando ai dati, è proprio il settore delle scarpe di lusso a trainare il Made in Italy nel mondo, recentemente di dominio della Cina e degli Stati Uniti. Un segmento che, proprio per la sua esclusività, non ha risentito particolarmente della crisi economica. La primaria posizione dell’industria calzaturiera italiana nei mercati internazionali é dovuta a diversi fattori: una forte capacità competitiva, basata sulle superiori caratteristiche qualitative del prodotto e sulla capacità innovativa nei procedimenti di fabbricazione tradizionali, supportata da scuole di formazione tecnologicamente e stilisticamente all’avanguardia.

Non solo i più grandi e affermati brand della moda, ma anche i piccoli designer, le piccole e medie imprese dove si realizzano scarpe su misura, dove la qualità è sempre al primo posto, attirano milioni e milioni di persone che amano acquistare e regalarsi calzature di alta qualità, senza badare ai prezzi. Le scarpe di lusso costituiscono per molti una scelta irrinunciabile in nome di uno stile elegante e raffinato, ideali per ogni occasioni.

L’interesse di chi compra si concentra sulla qualità (materiali, comfort, durabilità), sulle caratteristiche artigianali, le rifiniture e il design, ma oggi, più che mai, c’è una maggiore attenzione ad aspetti quali la sostenibilità etica e ambientale. Gucci, Prada, Ferragamo, Dolce & Gabbana, Loriblu, Tod’s, ma anche Santoni, Zanotti, Fratelli Rossetti, Serafini, sono solo alcuni dei numerosissimi brand eccellenze d’ Italia e del mondo, che “costruiscono” scarpe e lavorano pelli con quella passione e unicità che contraddistinguono la Maestria Artigianale Italiana.

Le scarpe di lusso dell’handmade italiano regnano nel settore delle scarpe e, più in generale, in quello della moda e del design. Ma allo stesso tempo questo prezioso patrimonio di conoscenza, tradizione, economia e innovazione è esposto a rischi di vario tipo. Oltre alla merce contraffatta, è sempre presente anche il rischio che dove ci sia scritto “Made in Italy” si nascondano in realtà aziende che hanno spostato gli stabilimenti all’estero. A questo proposito, la legge 166 del 2009 impone criteri molto rigidi e rigorosi su questo tema. Il marchio Made in Italy può essere utilizzato solo ed esclusivamente se i prodotti sono stati interamente realizzati in Italia e non altrove.

Per andare lontano, con stile italiano. Il lusso ai propri piedi per chi alla classe non rinuncia mai. Cammina con noi alla scoperta dell’IT5 della settimana.

 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close