Search

Nocciole italiane: le pregiate varietà da scoprire e gustare

Nocciole italiane: un frutto che trova ampia diffusione in Italia, e che rappresenta uno dei tanti patrimoni agroalimentari del nostro Paese. Probabilmente, la coltivazione del noccioloCorylus avellanarisalirebbe all’epoca epoca dei romani – che utilizzavano la pianta anche per augurio di felicità – ma sappiamo anche che i Greci magnificavano le doti terapeutiche delle nocciole, che utilizzavano per curare la tosse e come rimedio contro la calvizie.

nocciole italiane

Risale tuttavia ai primi anni del ‘900 l’introduzione di questa coltura nell’Alta Langa e, successivamente, nell’intero territorio delle Langhe piemontesi, grazie al crescente interesse verso un frutto dotato di straordinarie caratteristiche e proprietà nutritive.

Dove vengono prodotte le nocciole in Italia?

La coltura della nocciola, detta “corilicoltura” si è diffusa soprattutto nei paesi del bacino Mediterraneo. Qui ci sono condizioni climatiche e ambientali particolarmente favorevoli alla sua diffusione.

nocciole italiane

Oggi, l’Italia rappresenta la seconda area di produzione al mondo, e si distingue per la presenza di alcune varietà particolarmente pregiate. Si tratta di quelle coltivate nell’area laziale, in quella avellinese e, naturalmente, in Piemonte. Le varietà di nocciole più apprezzate sono la Nocciola Giffoni IGP (Campania), la Tonda Gentile Romana DOP (Lazio), la Tonda gentile Trilobata IGP (Piemonte) e la Siciliana o Nostrale (Sicilia).

Nocciola di Giffoni IGP :: Qualigeo
Fonte: Qualigeo

Nocciole italiane: gli effetti benefici

La nocciola, ampiamente utilizzata dall’industria alimentare, costituisce un alimento facilmente digeribile, in grado di apportare un elevato coefficiente energetico e calorico, ed è ricca di elementi nutritivi nobili.

Per prima cosa, infatti, la nocciola è ricca di acido oleico, uno degli acidi grassi dotati del potere di eliminare il colesterolo LDL, o colesterolo “cattivo”. Inoltre, è un’ottima fonte di vitamine, proteine, sali minerali – potassio, fosforo, calcio – antiossidanti.

Ricche di vitamina E, che è uno straordinario antiossidante, sono anche fonte di fitosteroli, importanti sostanze nella prevenzione delle malattie dell’apparato cardiovascolare, e si distinguono per un’alta concentrazione di fibre, particolarmente indicate nella riduzione del rischio di tumore al colon e nella protezione della flora batterica intestinale.

Nocciole: proprietà e benefici della frutta secca amica del cuore
Fonte: Al Femminile

Gli effetti benefici delle nocciole, dunque, riguardano la capacità di favorire la sensazione di sazietà nelle diete per la riduzione del peso corporeo; la riduzione dei rischi legati alle malattie cardiovascolari, garantita da grassi insaturi e fitosteroli, che rimuovono il colesterolo cattivo incrementando quello buono; regolano la pressione arteriosa grazie all’apporto di potassio; contribuiscono a limitare l’insorgere del diabete e a equilibrare il livello glicemico; riducono il rischio di tumore dell’appartato digerente e del pancreas.

Nocciole: cosa sono, benefici e proprietà nutrizionali- Melarossa
Fonte: Mela Rossa

L’unico aspetto nutritivo da tenere sotto controllo nell’assunzione delle nocciole è quello legato all’elevato apporto calorico, motivo per il quale è consigliato un consumo moderato, e preferibilmente a distanza dai pasti principali. Il momento migliore per degustare questi squisiti frutti è sicuramente il periodo compreso tra la fine della stagione estiva e la prima parte dell’autunno, momento in cui avviene la maturazione di questi frutti.

Complessivamente, 100 grammi di nocciole contengono:

  • 628 calorie
  • 5,30 grammi di acquacirca
  • 15 grammi di proteine,
  • 70 grammi di grassi
  • 16,7 grammi di carboidrati,
  • 11 grammi di fibre
  • 15 milligrammi di vitamina E,
  • 680 milligrammi di potassio
  • 290 mg di Colina.

L’utilizzo delle nocciole nella cucina italiana

L’impiego a livello alimentare delle nocciole è decisamente ampio e articolato, e comprende anche la produzione di olio, che può essere utilizzato al posto dell’olio extravergine d’oliva.

Oltre ad essere consumate al naturale, inoltre, vengono impiegate nella preparazione di dolciumi come cioccolato, torroni e gelati, e in un’ampia serie di alimenti dietetici e finalizzati alla salute dell’organismo, in ambito macrobiotico e di alcune tipologie di dieta alimentare.

Ricetta del torrone fatto in casa: morbido e buonissimo
Fonte: Primo Chef

Di particolare valore nutritivo è il consumo casalingo e quotidiano di nocciole, che possono essere utilizzate per la preparazione di latte, creme spalmabili, snack e dolci. La purea di burro può sostituire il burro, mentre la farina di nocciole può essere impiegata in numerose ricette e preparazioni.

Crema di nocciole: qual è la migliore nel [sc_anno]? - UTILEINCASA
Fonte: Utile in Casa

Per evitare il decadimento dei grassi contenuti, è meglio acquistare le nocciole ancora nel guscio, ma nel caso di quelle sgusciate è meglio tenerle in contenitori sigillati e conservate – anche a lungo – in frigorifero, così da evitare il contatto con l’ossigeno e a fonti di calore.

Ricetta a base di nocciole italiane: i baci di dama

Lo sapevate che la ricetta originale dei Baci di Dama prevedono la farina di nocciole e non quella di mandorle? Qui sotto la ricetta originale dei Baci di Dama di Tortona: provateli, sono buonissimi!

Fonte: Ricette Bimby
  • 150 gr di nocciole senza pellicina
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 150 gr di farina 00
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di cioccolato fondente

Procedimento: Tritate finemente 150 gr di nocciole senza pellicine con 150 gr di zucchero a velo. Unite i 150 gr di farina e 150 gr di burro a temperatura ambiente e lavorare a mano. Lasciate riposare l’impasto in frigorifero per almeno mezzora. Formate con le mani umide delle piccole piccole, grandi poco più di una nocciola e disponetele su una teglia rivestita di carta forno, cercando di appiattirle leggermente. Cuocete in forno a 180° per 15 minuti. Non toccate i biscotti finché non saranno del tutto freddi. Sciogliete del cioccolato al microonde o a bagnomaria e unire due biscottini alla volta con il cioccolato fuso nel mezzo.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close