Search

Fiori e regioni: le piante che potete ammirare solo in Italia

Ci sono fiori e piante che si vedono soltanto in Italia e che sono famosissimi nel panorama della botanica internazionale. Si tratta di piante rare, bellissime e endemiche soltanto di alcune aree molto poco ampie. Ovviamente, il più dei nomi di queste piante è sconosciuto a chi non è un vero appassionato di botanica, ed è un gran peccato, dato che si tratta di rarità uniche al mondo e, per la maggior parte, anche di specie protette. Nel 2018 un’iniziativa le ha elencate suddividendole per regione così da poter dar loro il giusto rilievo e farle conoscere anche al grande pubblico.

Fiori e regioni: le piante che potete ammirare solo in Italia

L’Italia è un paese variegato e completo, sia dal punto di vista culturale e architettonico che dal punto di vista naturalistico con i suoi fiori unici al mondo. Con i suoi oltre 20 parchi nazionali, la Penisola rappresenta uno dei paesi più ricchi di biodiversità al mondo. Tra specie animali protette e fiori rari c’è davvero da rifarsi gli occhi, e quello che in pochi di voi sanno e che esistono alcune piante che potete ammirare soltanto in Italia. Ma chi ha decretato i loro nomi? Quali sono esattamente e dove possono essere ammirate? Scopriamolo insieme facendo chiarezza su una “novità” in campo botanico, ovvero la lista dei fiori regionali italiani, sancita nel 2018.

Nel 2018 oltre 500 esperti di botanica provenienti da tutto il mondo hanno decretato quelle che sono considerate le 20 piante regionali italiane. L’iniziativa è stata promossa dalla Società Botanica Italiana e coordinata dallo studioso Lorenzo Peruzzi, direttore dell’Orto Botanico e docente di biologia presso l’università di Pisa. L’iniziativa è stata messa in piedi non soltanto per dare maggior rilievo ai tesori naturalistici italiani, ma anche e soprattutto per promuoverne la conservazione e la protezione.

Piante e i fiori italiani da Nord a Sud: i più rari

Le piante che potete ammirare soltanto in Italia sono moltissimi, e la maggior parte di esse può essere osservata soltanto all’interno di aree naturalistiche protette, salvo alcune delle quali parleremo tra poco. Le piante e i fiori italiani che non possono essere visti da nessun altra parte al mondo sono:

  • Adonide Curvata, Abruzzo. Pianta erbacea a fiori gialli che cresce sulle cime dell’Appennino Centrale.
  • Soldanella Calabrese, Calabria. Pianta dai fiorellini viola che cresce nelle zone centrali della regione.
  • Primula appenninica, Emilia Romagna. Primula dai fiori rosa del parco nazionale Tosco-Emiliano.
  • Campanula di Capo Noli, limitata al territorio di Capo Noli, in Liguria.
  • Sassifraga dell’Argentera, Lombardia. Pianta a fiori rosa delle Alpi occidentali, rarissima!
  • Abete delle Madonie, Sicilia. Una conifera delle Madonie.

Fiore | Italian Traditions

  • Zafferano etrusco, Toscana. Pianta erbacea a fioritura precoce.
  • Androsace di Hausmann, endemica delle Alpi centro orientali del Trentino Alto Adige.
  • Astragalo maggiore, Valle d’Aosta, un’erba spontanea a fiori gialli.
  • Sassifraga dei Berici, Veneto. Pianta erbacea a fiori bianchi.
  • Bivonea di Savi, Umbria.
  • Gigaro pugliese, Puglia.
  • Acero di l’Obel, Molise.
  • Silene di Elisabetta, Lombardia. A fiori fucsia, endemica a cavallo di Lombardia e Trentino.
  • Spillone palustre, Friuli Venezia Giulia. Cresce nell’area delle risorgive.
  • Pino Loricato, Basilicata.

Piante e fiori italiani meno rari: ecco quali sono

Primula di palinuro

Tra le tante piante che potete ammirare solo in Italia, ne esistono alcune varietà che sono assenti nel resto del mondo ma che in realtà sono molto comuni sul territorio del Bel Paese. Per osservarle da vicino non dovrete necessariamente andarle a cercare in un’area protetta, perché è facile trovarne in crescita spontanea un po’ ovunque, ovviamente nelle loro aree di provenienza. Tra le piante italiane regionali che si possono vedere facilmente troviamo la Primula di Palinuro, endemica nelle coste tra Campania e Calabria; una primula graziosa dai fiori gialli, e lo Storace Comune, un enorme arbusto dai vistosi fiori bianchi che cresce spontaneo tra Lazio e Campania. Abbiamo infine la Moehringia vescicolosa, una piantina dai piccoli fiorellini bianchi endemica lungo tutto il territorio delle Marche, e il Ribes Sardo, un ribes dai frutti dal colore particolare che esiste soltanto in Sardegna.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close