Search

Da Fellini a Leone: i registi italiani più famosi del Novecento

Ideatori di pellicole senza tempo, che rimarranno impresse nella memoria per sempre: l’Italia ha visto la nascita di alcuni tra i più importanti registi al mondo. Collegati dal fil rouge del neorealismo italiano, scopriamo chi sono i registi italiani più famosi del Novecento. 

Chi sono i registi italiani più famosi del Novecento?

Sembrerebbe una domanda banale, eppure banale non è. C’è chi direbbe Federico Fellini, e avrebbe ragione, chi Sergio Leone, e avrebbe altrettanto ragione.

Fonte: Ulisse Online

La cosa principale da tenere a mente è che il cinema, in quanto forma d’arte, è sicuramente molto soggettivo, per quanto, però, la componente oggettiva sia talvolta innegabile. È impossibile, infatti, non ammettere che alcuni registi abbiano segnato inesorabilmente il panorama cinematografico italiano. Così tanto, da essere ricordati, guardati e studiati anche dopo quasi un secolo.

Molti di questi, poi, sono collegati da quel fil rouge che è il neorealismo italiano, una corrente artistica che coinvolse gran parte delle produzioni cinematografiche del secondo dopoguerra, dal 1943 fino al 1955 e che ad oggi costituisce il fiore all’occhiello del cinema nostrano.

InsideTheBook: TuttoDeSica. Protagonista – Regista – Caratterista (di Aldo  Viganò)
Fonte: Inside the Show

Gli inizi del Novecento per il cinema italiano

Quasi tutti i registi italiani più famosi del Novecento sono nati nei primi anni del 1900, molti a ridosso del 1920. Ma cosa ha questo a che vedere con la loro bravura? Probabilmente – azzardiamo un’ipotesi – i turbolenti anni del cosiddetto secolo breve, segnato da ben due guerre mondiali, hanno fatto sì che la propensione all’arte si affinasse sempre di più.

Roberto Rossellini | Monografie | Ondacinema
Fonte: ondacinema

Si sa, molto spesso l’arte è frutto di tormenti, interiori o esteriori, che portano a farsi domande, ad interrogarsi su come va il mondo, fino a voler dare una propria rappresentazione della realtà. 

Registi famosi nati all’inizio del Novecento

Molti dei registi italiani più famosi del Novecento, quindi, sono nati tra il 1900 e il 1930. Tra questi, ricordiamo Vittorio De Sica (1901), Roberto Rossellini (1906), Michelangelo Antonioni (1912), Federico Fellini (1920), Pier Paolo Pasolini (1922) e Sergio Leone (1929).

Pasolini, cinema in presa diretta - L'Espresso
Fonte: Espresso

La loro bravura fu quella di riuscire a conciliare un’arte come quella del cinema con la capacità di trasporre storie potenzialmente alla portata di tutti, portando sul grande schermo la realtà e la decadenza del loro contemporaneo, senza lasciare nulla al caso.

Migliori film italiani del Novecento

La produzione del Novecento ci ha regalato gioielli di cui difficilmente potremmo fare a meno, pellicole che hanno segnato non solo il panorama cinematografico italiano ma quello internazionale.

Quando parliamo dei migliori film italiani del Novecento non possiamo non citare Roma Città Aperta, di Roberto Rossellini, che secondo la critica segna un vero e proprio spartiacque nella storia del cinema, tanto che il regista e produttore Otto Premigner sosteneva che la storia del cinema si dividesse in due ere: una prima e una dopo Roma Città Aperta.

Roma città aperta (1945) di Rossellini - Recensione | Quinlan.it
Fonte: Quinlan

Ancora, vale la pena ricordare la filmografia di Vittorio De Sica, che con Sciuscià, Ladri di Biciclette, Ieri, oggi, domani e Il giardino dei Finzi-Contini si aggiudicò per quattro volte l’Oscar al miglior film in lingua straniera. 

Ladri di biciclette – Il triste e sconsolato capolavoro del Neorealismo –  der Zweifel
Fonte: MyMovies

Se si parla di cinematografia italiana, però, è d’obbligo citare la produzione felliniana, che si colloca in una particolare posizione rispetto al resto del neorealismo, con capolavori come La Dolce Vita o Amarcord, termini che ormai sono entrati di tutto diritto a far parte del vocabolario quotidiano. 

folle studio Raramente la dolce vita moie Specifico Loro didascalia
Fonte: Wikipedia

Dove si producono i film in Italia

Un’industria cinematografica così fervente come quella del Novecento aveva un comune denominatore: gli studi di Cinecittà. Uno dei più grandi complessi di studi cinematografici in Europa, nato come la Hollywood italiana, Cinecittà ha visto la realizzazione di oltre 3000 pellicole e il lavoro di centinaia di registi, tra cui i migliori registi italiani del Novecento. 

Studi di Cinecittà | Turismo Roma
Fonte: Turismo Roma

Il complesso, costruito tra il 1936 e il 1937, è ubicato in una posizione strategica nella città di Roma, in una zona periferica a ridosso dei Castelli Romani e ben collegata con il centro, cosa che ha consentito, nel tempo, di diventare un polo ancor più importante per produzioni cinematografiche e televisive fino ai giorni nostri.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close