Search

Cosa visitare in provincia di Viterbo: il borgo medioevale di Vasanello

 

Ecco cosa visitare in provincia di Viterbo

Il territorio italiano è ricco di segni e testimonianze dell’antico passato che sono state conservate fino ad oggi e possono essere vistate. Vasanello, in provincia di Viterbo, importante centro ai tempi in cui nella regione dominavano gli Etruschi, è oggi un borgo medioevale ricco delle testimonianze del suo passato. Tra queste il castello Orsini che è possibile visitare. Vasanello è uno degli imperdibili luoghi che Italian Traditions vi invita a scoprire.

La sua storia

Il nome originario è Bassanello e viene cambiato nel 1949 in quello attuale per celebrare l’antica tradizione dei vasari. La sua origine è etrusca come testimoniato dai reperti risalenti al V secolo A. C. e oggi conservati al Museo archeologico di Firenze. A partire da questo periodo la sua sorte è stata identica a quella degli altri luoghi della Tuscia che vengono sottomessi a Roma. In seguito il territorio è stato sottomesso allo stato Pontificio rimanendo per secoli proprietà della chiesa.

Il castello e il museo delle ceramiche

La realizzazione del Castello è avvenuta nel quattrocento su una struttura precedentemente realizzata e risalente con tutta probabilità all’Xi-XII secolo. Secondo notizie storiche riportano che nel 1285 Orso Orsini fece costruire il primo torrione delle mura in difesa della città. Però restò proprietario solo per quattro anni. Nel quattrocento poi torna alla famiglia Orsini, che lo trasforma in una residenza gentilizia. Forse la principale famiglia dell’aristocrazia romana, ben tre dei discendenti Orsini sono stati Papi e 34 Cardinali. Qui soggiornarono Adriana Mila, sposa di Ludovico Orsini e cugina di Papa Alessandro VI Borgia, insieme a Giulia Farnese e Lucrezia Borgia.

cosa-visitare-a-viterbo

Image source: Mapio.net

Il giardino medioevale e il borgo medioevale

Il castello presenta una pianta quadrata con tre torri cilindriche angolari e ha al suo interno uno splendido giardino medioevale. Questo è stato ricostruito fedelmente facendo affidamento sulle fonti iconografiche e scritte. L’intento è quello di riprodurre un giardino di piante autoctone di un periodo anteriore alla scoperta dell’America. Secondo le informazioni giunte fino a noi è possibile dedurre che queste in passato erano utili per il sostentamento e la cura dell’intera popolazione locale. Si compone di quattro settori:

  • l’Hortus, orto delle verdure e dei frutti
  • l’Hortus Conclusus, giardino dell’amore
  • l’Herbularius, giardino delle piante officinali e aromatiche
  • Pomarium, frutteto.

 

Inoltre è presente nelle scuderie del castello anche la vecchia fabbrica di ceramiche ed è presente anche un’esposizione di quelle qui realizzate fino agli anni ’80. La sua creazione risale al XX secolo. Questa si avvale nel corso degli anni della collaborazione di importanti artisti del tempo. I principali sono:

  • Mazzacurati
  • Spadini
  • Del Drago

Il Castello è aperto al pubblico ogni ultima domenica del mese; è tuttavia richiesta prenotazione ed è possibile solo se il gruppo di visitatori consta almeno di 20 persone. Biglietto normale a 10 €.

 

Testimonianze archeologiche

A NordOvest del centro abitato sorge l’area archeologica di Palazzolo, con testimonianze degli insediamenti succedutisi nella zona, dalle grotte abitate nell’età del ferro (civiltà Villanoviana) ai resti delle fortificazioni via via erette da Etruschi, Romani e, successivamente in epoca medioevale in quello che era un centro strategico sia militarmente che da un punto di vista commerciale.

 

Come arrivare a Vasanello e come visitare il castello

Il borgo Medioevale di Vasanello si trova nella provincia di Viterbo a circa venti chilometri di distanza dal capoluogo. Il castello Orsini si trova all’ingresso dell’abitato. Per raggiungerlo dalle principali città italiane è possibile utilizzare l’auto o il treno. Percorrendo l’autostrada A1 e uscendo ad Orte è possibile raggiungere il borgo. In treno è possibile raggiungere Orte da molte città d’Italia e poi da qui è disponibile un autobus che conduce a destinazione.

Main image source: In Agro Falisco
Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close