Search

Musei Vaticani

 

Noto per essere lo Stato più piccolo del mondo, il Vaticano sorge su appena 0,44 Km quadrati per meno di mille abitanti, ergendosi a vera città in miniatura all’interno della capitale d’ Italia, protetta dalle sue alte mura che celano all’interno la Basilica di San Pietro, cuore della cristianità e sede dell’insieme di musei più famoso al mondo. Stiamo parlando dei Musei Vaticani, una delle raccolte d’arte più grandi esistenti, dove sono esposte le enormi collezioni delle opere accumulate nei secoli dai vari Papi.

È il museo del Belpaese con più visitatori ogni anno (statistica da non sottovalutare) e tra i più visitati in generale al mondo, forte dei tesori unici che ivi sono custoditi. I Musei Vaticani furono fondati da papa Giulio II nel 1506, e aperti al pubblico nel 1771 per volere di papa Clemente XIV. L’origine dei Musei Vaticani può essere fatta risalire in realtà a una singola scultura di marmo, acquistata 500 anni fa. La scultura in questione è quella che rappresenta Laocoonte, il sacerdote che secondo la mitologia greca tentò di convincere i Troiani a non accettare il cavallo di legno che i Greci sembravano aver donato loro, e fu trovata il 14 gennaio 1506 in un vigneto nei pressi della basilica di Santa Maria Maggiore a Roma.

A sondare la portata della scoperta fu inviato niente meno che Michelangelo Buonarroti, il quale all’epoca lavorava alla Santa Sede, e proprio su suo consiglio il Papa acquistò subito la scultura dal proprietario della vigna. Un mese dopo l’immortale opera fu esposta al pubblico in Vaticano. Da questo momento i Papi raccolsero sempre libri, arazzi, opere d’arte di qualsiasi tipo tra le migliori dei loro tempi, dando inizio a un processo che nei secoli ha portato in Vaticano alcuni tra i tesori più inestimabili esistenti.

Il complesso dei Musei è infatti composto da ben 25 diversi settori, tra cui una pinacoteca che comprende oltre 460 dipinti, capolavori dei maggiori artisti della storia della pittura italiana da Giotto al Beato Angelico, dal Perugino a Raffaello, da Leonardo a Tiziano.

Senza dimenticare la sezione per gli arazzi, quella per i mosaici, gli appartamenti papali con le stanze decorate da Raffaello, il museo etrusco, quello egizio, quello dedicato all’arte classica antica, oltre alle numerose cappelle tra cui la Cappella Sistina di Michelangelo, vero capolavoro dell’arte Made in Italy e mondiale.

Se questo breve excursus fra le meraviglie dell’ Italia vaticana vi ha fatto venir voglia di un viaggio all’insegna della cultura nella Città Eterna, sappiate che questi sono solo alcuni degli inestimabili tesori presenti in Vaticano ed esposti negli oltre 7 Km quadrati dei suoi Musei, dove davvero è possibile vedere e respirare la storia, quella che si studia sui libri e da secoli custoditi tra queste possenti mura. Un tesoro di valore incalcolabile, che condensa nelle sue stanze oltre due millenni di storia dell’arte e della civiltà.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close