Search

Lambrusco di Sorbara

Il Lambrusco di Sorbara Secco Vigna del Cristo di Cavicchioli viene dai vigneti che si trovano nella località Cristo, nella zona di Sorbara, in provincia di Modena. È prodotto solitamente con le sole uve Lambrusco di Sorbara, ma ogni tanto si usano anche le uve Lambrusco Salamino, fino a un massimo del 40%.

Il vitigno Lambrusco di Sorbara ha due peculiarità. La prima è che è noto anche con il nome uzelino o oselino perché, trovandosi vicino ai boschi, è spesso visitato dagli uccellini che ne mangiano gli acini. La seconda è l’acinellatura: gli acini sono molto piccoli, con un diametro di pochi millimetri, perché una difformità dei fiori ne impedisce una piena maturazione. È a causa di questa caratteristica che il Lambrusco di Sorbara è un vino unico e di pregio.

Trattamento: le uve Lambrusco di Sorbara sono raccolte esclusivamente a mano fra la fine di settembre e l’inizio di ottobre e sono fatte fermentare in vasche di acciaio inox a temperatura controllata (dai quindici ai diciotto gradi) per un periodo che va dai dieci ai quindici giorni. In seguito, il vino è sottoposto a rifermentazione con metodo Charmat per un mese o cinque settimane.

Descrizione: è rosso rubino chiaro, con la schiuma color cipria e all’olfatto di sentono il profumo di rose, fragole, arance rosse e violette. Il sapore è fresco, equilibrato e saporito, con un retrogusto fruttato.

Abbinamento: è ideale per accompagnare salumi, gnocco fritto, primi piatti e piatti a base di pesce o conditi con ragù di carne, carne rossa, pizze, verdure, formaggi, zampone e carni bollite.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close