Search

Capri e le sue meraviglie

 

Tesoro naturale tra i più noti del Belpaese, Capri con i suoi panorami suggestivi a metà tra le ripide pareti rocciose e le acque di un azzurro assoluto ha sin dai tempi antichi ispirato poeti e scrittori. Per questo già in epoca imperiale i nobili romani costruirono qui le loro sontuose ville, che spesso attraverso cunicoli sotterranei si affacciavano sulle molte grotte naturali dell’isola, usate come piscine e ninfei. Ma leggenda vuole che anche Omero si riferisse ai ripidi scogli di Capri quando scrisse dell’isola delle Sirene, le stesse che tentarono di sedurre col loro canto Ulisse prima che entrasse nello stretto di Sicilia.

Molto infatti ha da regalare questa perla verde dispersa in mezzo al blu del mediterraneo, a cominciare proprio dai ben noti faraglioni, tre picchi rocciosi che nascono dal mare a pochi metri dalla terraferma, e che maestosi impongono la loro forma stagliandosi solitari sull’orizzonte: il primo unito alla terra si chiama Stella, il secondo, separato dal primo per un tratto di mare, Faraglione di Mezzo, e il terzo Faraglione di Fuori o Scopolo, che significa “promontorio sul mare”. Su quest’ultimo tra l’altro vive la rarissima lucertola azzurra, animale che vive unicamente su questo scoglio, e che si dice abbia assunto tale colore proprio per mimetizzarsi tra il cielo e il mare.

Altra meraviglia dell’isola è quella che sulle mappe è segnata solo come Piazza Umberto I, ma che per il resto dell’ Italia, del mondo e soprattutto per i locali è La Piazzetta, il vero cuore pulsante dell’isola. Anche in passato era il centro della vita locale, sede del mercato della verdura e del pesce, raramente della carne, merce un tempo molto rara. Nel 1938 tuttavia, il giovane caprese Raffaele Vuotto sistemò alcuni tavolini, e la Piazzetta assunse così un carattere decisamente più mondano. Da quel momento divenne punto di riferimento della vita sociale, che prima si svolgeva negli alberghi e nelle abitazioni private, e ancora oggi per molti è il salotto del mondo, specie nelle sere d’estate quando tra i tavolini dei bar si trovano gomito a gomito monarchi e attori di Hollywood mescolati alla gente comune.

Infine, con i suoi 589 metri sul livello del mare, il Monte Solaro è il punto più alto e panoramico dell‘isola. La cima è raggiungibile in funivia o a piedi, e dalle sue terrazze si gode di un panorama sterminato che va dai Faraglioni al centro urbano di Capri, fino a raggiungere la Penisola Sorrentina, le isole dei Galli e tutto il Golfo di Napoli.

Nonostante la modesta estensione dell’isola, queste sono solo alcune delle incredibili meraviglie che Capri ha da offrire, tra cui la Vallata di Cetrella o la poetica Grotta Azzurra, i cui colori possono mozzare letteralmente il fiato. Un luogo di straordinaria bellezza che noi di Italian Traditions abbiamo voluto raccontarvi, un altro paradiso Made in Italy che riempie gli occhi e il cuore, come anche è stato per i tanti poeti che dai si sono lasciati ispirare dalle sue meraviglie.

Chi ha detto che per sognare occorre chiudere gli occhi non è mai stato nel Belpaese. Concediti un viaggio meraviglioso tra gli incantevoli scenari d’Italia e lasciati coccolare dalle attenzioni esperte dei professionisti del lusso. Che sia estate o inverno, è sempre il momento giusto per regalarsi una vacanza da fiaba. L’indice l’abbiamo scritto noi di Italian Traditions nel nostro IT5 della settimana. Cosa aspetti a rendere indimenticabile il tuo racconto?

 

 

 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close