Search

La splendida Baia del Mulino d’acqua in Puglia

La Puglia è una regione tutta da scoprire anche se oggi ci concentreremo sulla Baia del Mulino d’acqua, a Otranto. Questa si trova nella sub-regione salentina, conosciuta e apprezzata non solo in Italia ma dai turisti di tutto il mondo che, ogni anno, si precipitano qui per trascorrere le proprie vacanze.

Puglia

Come d’altronde succede anche per le altre zone del tacco dello stivale: di fatti, sia il versante adriatico, sia la parte che dà sullo Ionio, custodiscono preziosi luoghi incontaminati, spettacoli della natura e spiagge mozzafiato. Senza dimenticare la zona del Gargano, nella parte alta della Puglia: insomma, per visitarla tutta, non basta una sola vacanza!

La Baia del Mulino Bianco a Otranto

Chi sceglie di fare le proprie vacanze in Puglia, con molta probabilità è amante del mare e della natura inalterata, quindi, esplorare le coste pugliesi sarà sicuramente tra le sue priorità. E se la vostra vacanza è in Salento, non potrete lasciarvi sfuggire l’occasione di visitare la meravigliosa Baia del Mulino d’acqua. La baia deve il suo nome al mulino che, un tempo, si trovava proprio lì e funzionava tramite la forza motrice dell’acqua.

Eccellenze meridionali

La Baia del Mulino d’acqua si trova a pochi chilometri di distanza da Otranto e, ancora oggi, rappresenta uno dei luoghi meno noti soprattutto ai turisti nonostante sia una tra le spiagge più belle da vedere nella zona. Non una spiaggia qualsiasi, piuttosto un piccolo meraviglioso angolo di paradiso fatto di sabbia bianca, acque cristalline e fondali color smeraldo.

La posizione della spiaggia è sicuramente una delle sue caratteristiche peculiari: la Baia del Mulino d’acqua è situata al di sotto di uno strapiombo, abbracciata da rocce che la riparano dai venti creando un ambiente protetto dove potersi rilassare completamente. La scogliera che incornicia la splendida baia comprende ben quattro grotte, tre delle quali sono collegate tra loro da un tunnel: sarà facilissimo visitare la Grotta dell’Eremita, la Grotta della Monaca e lo Scoglio di Sapunerò nuotando attraverso il canale che le unisce.

18 Meridiano escursioni

La quarta grotta, l’unica non collegata alle altre, è la Grotta Sfondata: non è visitabile via terra per motivi di sicurezza, dato che il terreno si sta lentamente consumando; tuttavia si può visitare via mare a nuoto, in kayak o durante un’escursione in barca.

Come raggiungere la Baia del Mulino d’acqua

State programmando le vostre prossime vacanze in Salento? Bene, allora non potete assolutamente rinunciare a una visita alla Baia del Mulino d’acqua: qui potrete addentrarvi nella natura più selvaggia e incontaminata del Salento e vivere un’esperienza unica ed emozionante.

Sognatrice Errante

Ora quindi prendete carta e penna: vi spieghiamo come raggiungere la splendida Baia del Mulino d’acqua. Avete due possibilità per raggiungerla: la prima opzione prevede di camminare sulla passerella che vi porterà direttamente alla Baia. Tuttavia, per raggiungere la spiaggia in questo modo, dovreste essere ospiti del camping all’interno del quale si trova la passerella.

Il secondo modo per raggiungere la Baia del Mulino d’acqua è tramite il mare: se avete un’imbarcazione sarà facilissimo ma, se non ne siete provvisti, nella zona organizzano tantissimi tour guidati via mare.

La natura incontaminata in Salento: Baia del Mulino d’acqua

La Puglia custodisce dei veri gioielli del patrimonio naturalistico italiano ed è la meta perfetta per chi apprezza la natura più pura e inalterata. Oltre la Baia del Mulino d’acqua, che vi consigliamo assolutamente di visitare, nella zona del Salento ci sono tanti altri tesori da scoprire. I più belli, sicuramente, sono i luoghi meno conosciuti e meno turistici: un Salento nascosto che vi rimarrà per sempre nel cuore.

Ad esempio, ci sono alcune spiagge che si classificano tra le più belle della Puglia (e anche di tutta Italia!) ma che sono ancora poco note ai turisti e frequentate più che altro dai locali. Tra queste, citiamo la spiaggia di Torre Uluzzo: una baia dove la natura è selvaggia, quasi primordiale e dove sarete avvolti da una natura verdeggiante e rigogliosa. Una spiaggia poco frequentata, dove la privacy e il relax sono assicurati.

Santa Maria del Bagno

Oltre alle spiagge, il Salento offre altre attrattive, poco conosciute e non molto frequentate ma che vale la pena di visitare. Come, per esempio, l’Eremo di Vincent, nel mezzo delle campagne di Guagnano: un luogo silenzioso, dove il tempo scorre lento, creato per volontà di Vincent Brunetti, artista eclettico conosciuto come la Libellula del Sud. In questo posto colorato e quieto, è possibile ammirare una costruzione singolare, più unica che rara, immersa nelle campagne salentine.

Viaggi Fuori rotta

Insomma, ormai è chiaro: la Puglia è un punto d’orgoglio per tuttologo stivale, una regione che abbraccia la natura in tutte le sue forme meravigliose. E, il Salento, è la meta perfetta per chi è alla ricerca di una connessione con la natura più pura, di relax e ama esplorare spiagge e baie. Ma il Salento è anche molto altro: divertimento, arte e movida.

In Salento, ognuno può scegliere di fare il tipo di vacanza che preferisce. E per soggiornare l’offerta è ricchissima: hotel, luxury hotel, case e appartamenti, bed&breakfast, villaggi e resort. Ma se volete un’esperienza ancora più autentica, non rinunciate a trascorrere una notte in una vera masseria salentina.

Copertina: Naturalmente Salento

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close