Search

Trekking con gli Alpaca in Valmalenco, a spasso con i dolci camelidi sudamericani

Una passeggiata diversa dal comune, in Valmalenco in provincia di Sondrio (Lombardia), in un contesto naturalistico di grande bellezza. Una passeggiata diversa perché fatta in compagnia di animali molto dolci e simpatici: gli Alpaca. Anche se timidi, questi animali dalla lana pregiata, originari del Sud America, offrono una bella compagnia durante il trekking ed è divertente portarli a spasso.

Valmalenco
Fonte: Si Viaggia

Gli alpaca sono ottimi accompagnatori per fare trekking in compagnia. Gli adulti tornano un pò bambini e questi ultimi ne impazziscono. Quella del trekking è un’ottima idea per riscoprire gli antichi maggenghi della valle e la loro affascinante storia.

Trekking Alpaca
Fonte: Il Maso delle Erbe

Il percorso è molto semplice e panoramico, si sviluppa nei pressi di Caspoggio (tra le frazioni di Santa Elisabetta e Curada).
L’aspetto particolare e originale è proprio la camminata con gli Alpaca, il cui allevamento si è gradualmente diffuso anche in Europa, perché animale che si adatta bene a climi diversi.

Valtellina
Fonte: La Valtellina

Infatti la loro innata dolcezza e simpatia li rende perfetti per essere animali da compagnia, soprattutto per chi cerca un po’ di felicità a quattro zampe. Sono soprannominati non a caso “gli animali che sorridono sempre” e forse è proprio per questo che sono diventati i protagonisti indiscussi dei social. Se nelle Ande vengono allevati solo per il loro latte e la loro preziosissima lana, in Europa vengono ricercati anche per il trekking nella natura e l’Alpacaterapia: una bizzarra ma efficace Pet Therapy svolta insieme ai bambini.

Alpaca Terapia
Fonte: In Toscana

L’estate a Valmanenco

La Valmalenco è una valle laterale della Valtellina, in provincia di Sondrio. La valle inizia dal ponte del Valdone (sopra la città di Sondrio), si dirige, a nord, verso il Pizzo Bernina ed è lunga, nel fondovalle, una quindicina di chilometri.

Valtellina
Fonte: Io Donna

È organizzata in cinque comuni (Spriana, Torre S. Maria, Caspoggio, Chiesa Valmalenco, Lanzada) ed ha una popolazione di circa seimila persone (dati 2016). Nella parte iniziale la Valmalenco è stretta, caratterizzata da versanti ripidi e alberati di castani e frassini; si apre poi in un’ampia conca verde che si dirama nelle valli di Chiareggio e del Lanterna, ai piedi dei massicci montuosi del Disgrazia e del Bernina.

Fonte: Miniera della Bagnada

Molte sono le possibilità anche per gli amanti dell’arrampicata: la Valmalenco è ricca di falesie sia per chi è alla prime armi sia per i migliori arrampicatori.  La “star” della Valmalenco é senza dubbio il Pizzo Bernina, che grazie ai suoi 4059 m di quota é la cima più alta delle Alpi centro-orientali.

Fonte: Valtellina Sport

Grazie ai numerosi sentieri recentemente sistemati e alle larghe mulattiere la Valmalenco si presta anche a tutte le disciplina della mountain bike, con salite più o meno faticose a seconda di dove ha inizio la pedalata.

Fonte: Life in Travel

L’Alta Via della Valmalenco è uno dei percorsi escursionistici d’alta quota più belli dell’arco alpino: la ricchezza della flora spontanea, la presenza di antiche cave di pietra ollare, le baite dei maggenghi e gli scorci panoramici la rendono unica nel suo genere.

E cosa mangiare in Valmanenco se non pizzoccheri e polenta taragna? Certo in estate può sicuramente far troppo caldo per questi due piatti tipici e allora ci si può tenere freschi con la bresaola della Valtellina, uno dei prodotti simbolo di questa zona.

Fonte: Primo Chef

Da non perdere infine, un assaggio del passito rosso secco conosciuto come Sforzato o un buon bicchiere di Valtellina Superiore.

Immagine copertina: out door active

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close