Search

Marina di Camerota: le spiagge più belle del Cilento

La Campania è tra le regioni italiane predilette quando si tratta di scegliere la meta delle vacanze estive; in particolare, il Cilento offre una serie di spiagge e paesaggi naturali talmente affascinanti che resistere diventa talmente difficile da risultare quasi impossibile!

Love The Amalfi Coast? Here Are 5 Reasons To Visit Nearby Cilento
Scatti di Gusto

E proprio all’interno del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diarno e Alburni è accolta la bellissima Marina di Camerota, una frazione marittima dell’omonimo comune, il piccolo borgo di Camerota situato sul Monte Bulgheria. Una leggenda greca spiegherebbe l’origine del nome: Palinuro, il cocchiere alla guida della flotta di Enea, si innamorò della ninfa Kamaraton che, però, lo rifiutò con estrema cattiveria. Per punirla, Afrodite decise di trasformarla in una roccia sulla quale, poi, è sorto il comune di Camerota.

Grazie al perfetto equilibrio tra le sue acque cristalline e le colline di un verde splendente, Marina di Camerota è a tutti gli effetti un prestigioso centro balneare che, ogni anno, accoglie centinaia di turisti che non vedono l’ora di prendere il sole sulle sue spiagge certificate Bandiera Blu e aggirarsi tra i suoi luoghi incontaminati.

Spiaggia Calanca a Marina di Camerota. La spiaggia è sabbiosa e il fondale  è basso
Marina di Camerota

Le spiagge

La fama delle spiagge di Marina di Camerota non deriva solo dalla loro natura perlopiù selvaggia e incontaminata, ma anche dalla presenza di diverse grotte di origine carsica ricche di reperti e fossili risalenti all’età della pietra.

Tra le più famose troviamo di certo Spiaggia di Lentiscelle, con sabbia mista a ciottoli e acque limpide e cristalline. Una parte di spiaggia libera si alterna a un’area interamente attrezzata con lettini e ombrelloni, per un totale di circa 500 metri di zona balneare circondata da ulivi secolari e macchia mediterranea.

Hotel a Marina di Camerota, 100 metri dal Mare, Hotel Cilento
Spiagge

A seguire, ecco Spiaggia Calanca, abbracciata da due scogliere alte e rocciose. Con la sua sabbia chiara e soffice e il suo mare turchese dai fondali bassi, è ben attrezzata e pronta ad accogliere anche i visitatori più piccoli.

E ancora, Spiaggia Cala Bianca rientra tra le baie del Cilento più belle in assoluto: incastonata nella roccia e circondata da vegetazione spontanea, gode di una spiaggia raggiungibile via mare o attraverso il sentiero degli Infreschi caratterizzata da sabbia bianca e acque cristalline. Non a caso, nel 2013 Spiaggia Cala Bianca ha vinto il premio di Legambiente come spiaggia più bella d’Italia.

Cala Bianca: la spiaggia più bella d'Italia è in Campania | Napoli da Vivere
Napoli Da viviere

Infine, Spiaggia di Baia degli Infreschi (conosciuta anche come Porto Infreschi o Cala Infreschi) si contraddistingue per il mix perfetto tra ciottoli e sabbia, con un mare dai fondali super profondi. Si può raggiungere sia via mare, sia a piedi attraverso il sentiero degli Infreschi. Anche questa baia ha vinto il premio di Legambiente come spiaggia più bella d’Italia, ma nel 2014.

Area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta - Wikipedia
Baia Infreschi

Cosa vedere

Giunti a Marina di Camerota, i luoghi e i monumenti da vedere, ammirare e visitare non mancano: nel suo centro storico si trova Piazza San Domenico, punto di ritrovo principale, dalle quale hanno inizio diverse viuzze ricche di bar, negozi e ristoranti. Soprattutto in estate, è proprio qui che si concentra il massimo della movida, anche perché vengono organizzati numerosi concerti e spettacoli. Super consigliata una passeggiata romantica e rilassante lungo il molo fino ad arrivare al piccolo faro del porto.

Tra un tuffo e l’altro, è d’obbligo una visita al Castello di Marina, conosciuto anche come Palazzo Marchesale, risalente al Seicento e realizzato inizialmente come residenza estiva della famiglia Marchese e alle Torri Saracene, chiamate anche Torri del telegrafo, costruite nella seconda metà del Cinquecento a scopo difensivo. Dalla loro vetta si possono ammirare le spiagge più belle del posto!

Illuminazione palazzo marchesale Marina di Camerota è polemica - Info  Cilento
Info Cilento

Altra tappa fondamentale riguarda l’EcoMuseo Virtuale del Paleolitico, ideato proprio per favorire la conoscenza della storia del territorio; al suo interno si possono ammirare resti e reperti risalenti all’età del bronzo attraverso sale immersive, pannelli informativi e testimonianze sulla vita dell’uomo preistorico nel Cilento. Un’esperienza multimediale e tridimensionale adatta soprattutto alle famiglie!

Il Museo Virtuale del Paleolitico di Camerota
Il Cilentano

Dove dormire

Da efficiente zona turistica altamente frequentata soprattutto durante la stagione estiva, Marina di Camarota è adeguatamente attrezzata per ospitare le centinaia di visite annuali: tra alberghi, B&B, appartamenti e ostelli non mancano certamente soluzioni per ogni esigenza. In particolare, c’è un’alta concentrazione di villaggi turistici, dove gruppi di amici e famiglie con bambini possono trascorrere una vacanza in totale relax e all’insegna del divertimento!

Cosa mangiare

Il Cilento offre, in generale, ricette tipiche gustose e appetitose che utilizzano le migliori materie prime offerte dal territorio. Accanto alle classiche prelibatezze marinare (come grigliate di pesce misto, fritture di paranza e spaghetti ai frutti di mare), infatti, si possono assaporare altri piatti tipici legati più alla terra che al mare.

Tra tutti, spicca la maracucciata, cioè la polenta del sud realizzata con il maracuoccio, un legume tipico del luogo. Non mancano, poi, le lagane e ceci, le melanzane ripiene e la ciambotta, tutti piatti da dover assolutamente assaggiare.

Per concludere con un dolcetto, non possono mancare i biscotti farciti con i fichi e i fichi secchi ripieni con le mandorle. Il tutto, deve essere categoricamente accompagnato da un calice di vino del Cilento o da uno shot di limoncello cilentano.

Maracucciata: una ricetta tipica cilentana ora presidio Slow Food
Ricette testate

Cosa fare

Le giornata a Marina di Camerota non sono mai noiose, anzi: c’è molto da vedere, da fare e da scoprire! In primis, un bel giro in barca a Cala degli Infreschi, il metodo migliore per visitare l’intera costa di Camerota e compiere fantastiche escursioni in baie e calette nascoste raggiungibili solo via mare. Per chi ama lo snorkeling, poi, c’è proprio da divertirsi!

I turisti che amano passeggiare, invece, apprezzeranno sicuramente il suggestivo Sentiero degli Infreschi, che parte da Spiaggia di Lentiscelle e si snoda all’interno della vegetazione mediterranea fino a Spiaggia del Pozzallo. Il percorso è lungo circa 10 chilometri andata e ritorno ed è consigliato a coloro che amano camminare immersi nella natura.

Trekking Costa degli Infreschi - Hotel a Marina di Camerota - Hotel Delfino
Albergo delfino

E per chi volesse compiere una gita in giornata, la frazione di Lentiscosa potrebbe rivelarsi interessante: è proprio qui, infatti, che si coltiva il maracuoccio, il legume appartenente alla famiglia delle cicerchie utilizzato per la preparazione della polenta del sud! Per preservare questo alimento molto importante per la dieta della popolazione è nato il presidio Slow Food del maracuoccio di Lentiscosa, recentemente aggiunto alle altre 8 eccellenze del territorio.

Eventi e feste religiose

L’estate a Marina di Camerota si tinge dei colori e del folklore tipici del carnevale, che si svolge prettamente sul mare con giochi, spettacoli, fuochi pirotecnici e la rinomata sagra del pesce azzurro!

Ma non solo: le vere protagoniste della bella stagione sono le feste religiose, che iniziano a maggio con la festa della SS. Annunziata a Licusati, proseguono con i festeggiamenti in onore del patrono di Camerota, San Vincenzo Guerreri, a luglio e si concludono con la festa di San Domenico di Guzman ad agosto.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close