Search

Da Diana alla Befana: riti nuovi e antichi legati all’Epifania

La conclusione delle festività natalizie è la giornata dell’Epifania che si celebra il 6 gennaio. Si tratta di una celebrazione di origine cristiana legata alla nascita di Gesù. Tuttavia come per altre festività tradizionali gli elementi profani e religiosi si mischiano tra loro. Italian Traditions vi porta alla scoperta di questa festa e delle tradizioni che la contraddistinguono. Inoltre vi raccontiamo l’antica origine dell’Epifania e delle leggende che la riguardano. In particolare vi presentiamo la figura della befana che secondo tradizione consegna dolci ai bambini durante questa notte.

Cosa significa l’Epifania?

L’Epifania è una festa cristiana che viene celebrata il 6 gennaio. La parola deriva dal greco antico ed ha il significato di manifestazione. Si riferisce all’apparizione di Gesù all’umanità. Questo episodio consiste nella visita dei Re Magi alla capanna della natività. La loro storia così come la conosciamo oggi è stata introdotta in epoca medioevale. Infatti nel Vangelo e nella Bibbia non sono presenti indicazioni precise sul nome e il numero dei Re Magi. Infatti Melchiorre, Baldassarre e Gaspare erano nomi diffusi nel Medioevo tra i sovrani della Persia.

Dall’antica festa dell’Epifania alla Befana

Nell’antichità la festa dell’Epifania era un’antica celebrazione agreste romana legata al cambio delle stagioni e dedicata alla Dea Diana. Secondo la leggenda la strega sarebbe apparsa la dodicesima notte dopo il 25 dicembre. Questa è legata anche alle tradizioni dei popoli nordici che iniziavano i festeggiamenti del periodo invernale il giorno del solstizio d’inverno. Secondo le antiche credenze nella dodicesima notte la Dea Diana volava con altre donne sopra i campi per renderli fertili. In seguito con la chiesa trasformò la figura di Diana in quella della befana.

La storia della Befana

La storia della Befana ha inizio nella notte dei tempi e discende da antiche tradizioni del periodo precristiano legate alla magia. Il termine è una storpiatura di Epifania che deriva dalla parola greca che significa manifestazione. Viene festeggiata appunto in questa giornata che segna la conclusione delle celebrazioni del Natale. In origine la Befana era il simbolo dell’anno appena trascorso. I doni da lei portati erano un segno di buon auspicio per l’anno futuro. La tradizione cristiana lega questa figura a quelle dei Re Magi.

La figura della Befana

La Befana è una figura folcloristica legata alla festività natalizie tipica di alcune regioni italiane. Secondo la tradizione che si è diffusa in tutta Italia si tratta di una donna anziana che vola su una scopa facendo visita ai bambini nella notte tra il 5 e il 6 gennaio. L’anziana signora riempie di dolci le calze lasciate appositamente vicino alla finestra o appesa sul camino. Chi si è comportato bene durante l’anno riceverà caramelle, frutta secca o piccoli giocattoli mentre al contrario chi si è comportato male avrà solo carbone.

befana-italiantraditions

In Italia sono presenti tradizioni che hanno avuto origine in certe regioni e che poi si sono diffuse ovunque. Una delle più interessanti è quella legata alla figura della Befana che conclude per tradizione le celebrazioni natalizie. Se volete scoprire altre interessanti trazioni regionali vi consigliamo la lettura di questo articolo. Ora che conoscete la Befana non vi rimane che festeggiarla il 6 di gennaio.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close