Search

Aglianico del Vulture

L’Aglianico del Vulture è un vino rosso, prodotto in Basilicata con le uve Aglianico che si trovano in prossimità del monte Vulture. Quest’ultimo è un vulcano inattivo e il suolo circostante è particolarmente adatto alla coltivazione di questa vite. Si tratta di un’uva delicata, che non sopporta le temperature estreme, che siano calde o fredde. Fortunatamente, si trova in una posizione tale da non risentire delle une o delle altre: l’altitudine la salva dal troppo caldo e, vista la zona, è difficile che ci siano un freddo eccessivo o gelate.

Nel 1971 è stato dichiarato vino di Denominazione di Origine Controllata e nel 2010 di Denominazione di Origine Controllata e Garantita nella versione Superiore.

Trattamento: per produrre questo vino si usano le uve Aglianico che, coltivate a un’altitudine fra i duecento e i seicento metri, danno il loro massimo. A seconda del periodo d’invecchiamento si ottiene la versione classica (minimo tre anni), o “riserva” (cinque anni). Dalla vendemmia alla vendita deve passare almeno un anno e, considerata la sua buona resistenza all’invecchiamento, se ne consiglia il consumo dopo tre anni.

Descrizione: il colore è rosso rubino, che con l’invecchiamento può assumere sfumature arancioni, e all’olfatto si sentono frutti, spezie, fiori appassiti e aromi tostati (questi ultimi tre si percepiscono tanto più intensamente, quanto più vecchio è il vino). Ha una gradazione alta (fra gli 11,5 e i 14 gradi) e struttura robusta.

Accompagnamento: si accompagna bene con carni bianche e rosse alla griglia o allo spiedo, selvaggina, formaggi molto stagionati.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close