Search

I migliori artisti italiani contemporanei

Tra le maggiori peculiarità che hanno da sempre contraddistinto il Bel Paese vi è l’arte. L’Italia, infatti, è considerata un vero e proprio bacino culturale e proprio per questa ragione ogni anno viene visitata da turisti proveniente da tutte le parti del mondo.

Tuttavia, non sono solo gli antichi reperti storici che fanno dell’Italia la meta prediletta dagli appassionati del patrimonio artistico. Infatti, il nostro Paese continua a contraddistinguersi nel tempo per la presenza di numerosi artisti italiani contemporanei tra i più famosi e quotati a livello internazionale.

L’arte contemporanea, anche se non sempre facilmente capita, occupata una grande fetta di mercato mondiale, in cui sono presenti numerose eccezionalità tutte italiane. 

Tra gli artisti più influenti del nostro secolo, possiamo individuare:

  • Enrico Castellani 
  • Maurizio Cattelan 
  • Michelangelo Pistoletto
  • Valerio Adami
  • Mimmo Paladino.

Questi sono solo alcuni dei principali artisti e pittori contemporanei che influenzano l’arte ed il mercato delle aste in maniera significativa. 

Andiamo a conoscerli nel dettaglio…

Enrico Castellani

Recentemente Castellani ha fatto molto parlare di sé, a seguito dell’asta Sotheby’s di arte moderna e contemporanea tenutasi a Milano. Con l’opera dal titolo Superficie Bianca, partita da una stima di di 290-390 mila euro, il dittico dell’artista è alla fine stato acquistato per la cifra record di 901,500 euro!

Non per niente Castellani, definito padre del minimalismo, rientra in Artet, classifica mondiale dei cento artisti viventi al top del mercato… Ed è considerato uno dei maggiori esponenti dell’arte europea del secondo Novecento.

Maurizio Cattelan

Un altro artista celebre in tutto il modo per opere abbastanza controverse è Maurizio Cattelan, definito come ‘uno dei più grandi artisti post-duchampiani e un furbacchione, anche’ da Jonathan P. Binstock, famoso critico d’arte. 

Come Castellani, anche Cattelan rientra nella classifica stilata da Artnet e tra gli altri riconoscimenti ha di recente ricevuto la Laurea Honoris Causa in Sociologia dall’Università degli Studi di Trento.

L’opera più famosa? È quella che raffigura Papa Giovanni Paolo II accasciato a terra, colpito da un meteorite. Impossibile non averla mai vista!

Michelangelo Pistoletto

Pistoletto è il maggiore esponente della corrente artistica italiana definita Arte Povera. Si tratta di una particolare forma d’arte nata a Torino e posta in contrasto con i linguaggi artistici tradizionali a favore di strumenti poveri.

In questo senso si configura la Venere degli stracci, una delle sue opere più famose, in cui la statua della dea viene collocata davanti ad una pila di stracci.

In questo momento l’opera di trova al Museo MADRE di Napoli, tra le più influenti gallerie di arte contemporanea presenti nel Sud Italia.

Valerio Adami

Con Adami passiamo ad un’altra corrente artistica che ha notevolmente influenzato l’arte internazionale. Infatti, l’artista prende le mosse dalla Pop Art ed è in particolare modo influenzato dal lavori di Roy Lichtenstein.

La notorietà maggiore l’ha avuta all’estero, dove le sue tele raggiungono quotazione significative. La peculiarità del pittore contemporaneo è quella di inserire elementi di natura storica, politica e letteraria, sapientemente mischiati con la giusta dose di ironia in oggetti d’uso quotidiano.

Mimmo Paladino

Infine, non per importanza, concludiamo questo breve excursus sui maggiori artisti italiani contemporanei con Mimmo Paladino.

Si tratta di una figura estremamente eclettica che vanta una notevole collezione nel campo della fotografia, nella Pop Art, nell’Arte Concettuale ed infine anche della pittura, diventando uno dei maggiori esponenti della transavanguardia italiana. 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close