Search

Buongusto d’Inverno

Riapre i battenti la 6^ edizione della rassegna enogastronomica a Pizzighettone

Le festività natalizie volgono al termine e con loro hanno fine le tavole imbandite di tante delizie culinarie tipiche del periodo, ma non è mai troppo tardi per gustare i prodotti tipici della nostra bella Italia.

Tra qualche settimana, e precisamente il 21 e 22 gennaio, ripartirà la 6^ edizione della rassegna enogastronomica Buongusto d’Inverno, promossa da Pizzighettone Fiere dell’Adda, in provincia di Cremona.

Ne hai mai sentito parlare? Si tratta di un entusiasmante viaggio all’interno dei gusti e dei sapori tutti italiani.

Ma non solo: infatti in questo luogo dedicato alla buona cucina potrai scoprire le eccellenze e le produzioni tipiche lombarde e delle altre regioni.

Sei pronto ad iniziare questa avventura all’insegna dei sapori? Allora continua a seguirmi perché sto per raccontarti del lungo percorso espositivo dedicato interamente alle migliori produzioni enogastronomiche ed agroalimentari, esclusivamente made in Italy.

La rassegna avrà inizio in concomitanza con la solennità patronale di San Bassiano e si svolgerà all’interno della splendida location delle Casematte della Cerchia Muraria di Via Boneschi.

L’ingresso alla Fiera è gratuito e gli orari sono:

  • Il 20 gennaio dalle ore 15:00 alle ore 19:00
  • Il 21 gennaio dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

Per raggiungere Pizzighettone e la sede dove si tiene la rassegna, in treno si scende alla Stazione Ponte d’Adda.

In auto si percorre l’autostrada A1 Milano – Bologna con uscita a Casalpusterlengo e direzione Cremona oppure uscita Piacenza Nord e direzione Milano – Cremona.

Buongusto Inverno

Buongusto d’Inverno: ecco cosa fare e vedere durante la rassegna

Sai come nasce questa interessante manifestazione interamente dedicata al buon cibo italiano? Per volontà della Pizzighettone Fiera d’Adda, società che nasce nel 2005 con l’intento di promuovere il turismo e lo sviluppo socio-culturale del paese.

Promuovendo per il sesto anno consecutivo tale rassegna, ha voluto riproporre anche in inverno l’ormai collaudato appuntamento con la Mostra Mercato “Buon Gusto” che si tiene in autunno.

Ed è così che ha dato vita ad uno dei più golosi circuiti espositivi interamente coperto, dove espositori selezionati e provenienti da ogni parte d’Italia sono pronti a farti assaggiare i propri prodotti.

All’interno delle mura di Via Boneschi potrai ammirare il meglio della produzione enogastronomica ed agroalimentare presentata da:

  • Consorzi
  • Produttori
  • Aziende agricole e vitivinicole
  • Commercianti specializzati.

Ma non finisce qui, perché lo straordinario scenario di Pizzighettone ha in serbo per te e per tutti coloro che vorranno prendere parte alla fiera, un’altra gradita sorpresa.

Ti piacerà sapere che dal 19 al 21 gennaio inizierà anche la 10^ edizione della Tripa de San Basian, organizzata dal Lions Club Pizzighettone.

Nella meravigliosa location dell’antica cerchia muraria potrai degustare l’ottima trippa e tante altre specialità del luogo cucinate al momento!

Si tratta di due eventi veramente straordinari e da non perdere, che sono certa faranno felici tante famiglie italiane.

Alla scoperta di Pizzighettone, patria del “Buongusto d’inverno

Non potevo che concludere questo articolo consigliandoti la visita dell’incantevole Pizzighettone, le cui origini sono legate al fiume Adda, che ancora oggi divide in due il suo centro storico.

Voglio rivelarti che questa cittadina presenta l’unica cerchia di mura, praticamente intatta, in provincia di Cremona ed è una delle più imponenti tra quelle sopravvissute nell’intera regione.

Ti sto parlando di un raro esempio di architettura militare sorto nei primi anni del Rinascimento e via via perfezionato.

Sono sicura che rimarrai letteralmente ammirato nel contemplare il centro storico di Pizzighettone, diviso dal fiume in due zone separate e collegate da un ponte.

Potrai ammirare sulla sponda sinistra il capoluogo vero e proprio e su quella destra la deliziosa borgata di Gera.

Ma è proprio all’interno delle sue imponenti mura che il borgo come per magia si trasforma in un’immensa ed unica osteria pronta ad accogliere i palati più fini.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close