Search

Il solstizio d’estate

Il solstizio d’estate: Ecco quando inizia l’estate astronomica

Nel corso dell’anno ci sono alcune giornate che assumo un significato importante per gli eventi, anche astronomici che si verificano, e il 21 giugno ad esempio è il giorno del solstizio d’estate. Italian Traditions vi porta alla scoperta di questo particolare fenomeno spiegandovi in cosa consiste e vi racconteremo inoltre quali sono le leggende e i misteri riguardanti questo particolare fenomeno atmosferico.

Cos’è e quando si festeggia?

Il 21 giugno è il giorno più lungo di tutto l’anno in quanto è il momento in cui il sole raggiunge il suo punto più settentrionale del suo movimento annuale nel cielo. in Italia Infatti il sole illuminerà il paese per 15 ore e 14 minuti e offrirà la possibilità di beneficiare del massimo possibile di ore di luce. A partire dal giorno successivo il sole inizia a spostarsi verso sud: Si tratta del periodo dell’anno che viene definito dagli scienziati come “estate astronomica”. Il termine dell’estate astronomica è il 21 dicembre, giorno del solstizio d’inverno, nonché il giorno più corto dell’anno.

Questi fenomeni astronomici sono dovuti alla traiettoria dell’orbita con cui il sole orbita intorno alla terra. Il piano dell’orbita e l’asse della terra non sono perpendicolari e questa asimmetria genera dalla terra il moto apparente del sole durante il corso dell’anno. Nell’emisfero boreale dunque  il solstizio d’estate è il giorno più lungo dell’anno mentre in quello australe è il più breve. A causa del fenomeno della precessione degli equinozi ogni anno il momento del solstizio ritarda di circa sei ore rispetto a quello precedente e per porre rimedio a questo problema è stato introdotto ogni quattro anni l’anno bisestile.

Misteri e leggende del solstizio d’estate

Per millenni il solstizio d’estate è stato considerato dalle civiltà del passato come un giorno  speciale ed è da sempre legato ad antiche tradizioni e riti esoterici anche in Italia. Secondo alcuni interpreti il verificarsi di questo episodio sarebbe la causa della creazione di portali di comunicazione tra diverse dimensioni spazio temporali. Gli antichi romani festeggiavano Giano Bifronte che veniva raffigurato con una chiave in una mano e un bastone nell’altra a simboleggiare l’acqua e il fuoco. Secondo la tradizione in questa giornata bisognava purificarsi saltando su fuochi accessi o facendo il bagno in correnti d’acqua.

Il luogo più significativo quando si parla di solstizio d’estate è sicuramente Stonehenge nel Regno Unito. In questo giorno dell’anno è possibile assistere ad un fenomeno rarissimo: durante il solstizio il sole passa attraverso una struttura composta da due monoliti e illumina l’altare che si trova nel centro del sito: per le antiche popolazioni celtiche del luogo svolgeva la funzione di calendario.

Non tutti i giorni dell’anno sono uguali: una volta all’anno il giorno è più lungo rispetto agli altri ed è celebrato fin dai tempi antichi. Se volete scoprire cosa visitare in Italia nel periodo estivo vi suggeriamo di leggere anche questo articolo.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close