Search

Il 21 Novembre è la Giornata nazionale degli Alberi: ecco i boschi più belli d’Italia

Il giorno 21 di novembre in Italia si celebra, ormai da alcuni anni, la giornata nazionale degli alberi. Istituita nel 2013 dal ministero dell’Ambiente, è nata allo scopo di rimarcare il ruolo cruciale che il mondo vegetale, e particolarmente gli alberi, può svolgere per migliorare la qualità della nostra vita. Attraverso eventi e pubblicazioni si cerca di sensibilizzare i cittadini verso la tutela dell’ambiente. Italian Traditions vi porta alla scoperta di questa festa parlando della sua origine. Inoltre vi presentiamo alcuni dei boschi più belli presenti in Italia.

La sua origine

Celebrata da sempre con manifestazioni locali indipendenti, la Giornata degli Alberi è stata istituzionalizzata a livello Nazionale e fissata al 21 Novembre con La legge n. 10 del 14 gennaio 2013.

Da tale momento, si svolge ogni anno con tematiche sempre diverse, toccando questioni di fondamentale importanza che vedono negli alberi e nei boschi la migliore forma di protezione da fenomeni quali il cambiamento climatico e gli effetti conseguenti alla presenza umana.

Oltre ad incontri e convegni, nella giornata si sensibilizzano bambini e ragazzi con attività di piantumazione in aree pubbliche di nuovi alberi, col supporto delle scuole, di istituzioni locali e del Corpo Forestale dello Stato.

L’importanza delle piante per l’ambiente

L’importanza che hanno le piante sulla vita quotidiana è evidente. Infatti svolgono molti ruoli determinanti per la sopravvivenza dell’uomo sulla terra. In primo luogo, producendo indispensabile ossigeno ed assorbendo anidride carbonica. L’edizione dello scorso anno, a buona ragione intitolata “Radici” sensibilizzava sull’azione che il patrimonio boschivo svolge a contrasto del dissesto idrogeologico e a favore del contenimento di frane.

L’edizione di quest’anno affronta il tema della forestazione urbana, attualissimo dati gli sforzi in cui sono impegnate tutte le maggiori città Italiane, avvalendosi di Centri Ricerca, Università ed Istituzioni locali e nazionali. L’obbiettivo è dotare i centri ad alta densità abitativa non solo di “polmoni verdi” quali parchi ed aree spesso decentrate, ma, soprattutto, di una piantumazione diffusa che, oltre ad influire sulla qualità dell’aria, può mitigare il microclima abbassando significativamente le temperature effettive e percepite.

I boschi più belli d’Italia

In Italia sono tantissimi i boschi presenti. Questi sono ogni anno sempre più a rischio e per questo motivo devono essere protetti e tutelati. Inoltre è indispensabile che l’uomo intraprenda iniziative per la salvaguardia di queste aree verdi. Vogliamo presentarvi tre tra i più noti ed importanti boschi italiane da visitare per celebrare questa speciale giornata. Si tratta di:

  • Parco Nazionale dello Stelvio
  • Parco Nazionale Val Grande e Val Vigezzo
  • Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
alberi-italiantraditions

Il primo è uno dei parchi più antichi d’Italia ed è stato instituito nel 1934. Si estende per oltre 134000 ettari attraverso quattro provincie. Queste sono quelle di Bolzano, Trento, Brescia e Sondrio. Il secondo si trova in Piemonte, tra il lago Maggiore e le Alpi Svizzere. Questa zona è ricoperta da numerose piante tra cui faggi, castagni, aceri e querce. L’ultimo è situato tra l’Umbria e le Marche. In questa area protetta sono presenti una decina di vette che superano i 2000 metri.

Sempre più persone oggi sono sensibili alle questioni che riguardano l’ambiente. Il merito è di iniziative come la giornata nazionale degli alberi del 21 novembre. Questa ha sensibilizzato e lo fa ancora oggi tantissimi cittadini italiani, Ciò è stato fatto cercando di coinvolgere in particolare i bambini.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close