Search

Orta San Giulio, il gioiello del Lago d’Orta

In provincia di Novara, sulle sponde dello splendido Lago d’Orta in Piemonte, si trova un vero e proprio gioiello italiano che vale davvero la pena di visitare almeno una volta nella vita: si tratta dell’Isola di San Giulio, un tripudio di bellezza e architettura, posta di fronte al borgo di Orta San Giulio, la destinazione ideale per una gita fuori porta.  

Fonte: hearstapps.com 

Isola di San Giulio tra leggenda e bellezza 

La storia di Isola San Giulio è legata a una misteriosa leggenda secondo cui, in passato, l’isola non era altro che un semplice scoglio abitato da mostri e serpenti. Secondo la tradizione tutto cambiò nel 390, quando San Giulio, trasportato dal suo mantello e guidato dal suo bastone, giunse sull’isola fondando la sua chiesa e trasformandola nel centro di evangelizzazione di tutta la regione.   

Attualmente, il centro storico è caratterizzato da stradine in pietra e strutture caratteristiche che attirano l’attenzione di centinaia di visitatori ogni anno. A fare la sua parte è anche il borgo di Orta San Giulio, posizionato in zona sopraelevata, da cui domina su tutto il Lago di Legro. L’omonima località, oltre a essere un importante polo economico, è anche meta di numerosi artisti che dipingono affreschi sulle sue mura, rendendolo unico e caratteristico. 

Fonte: ladarbia.it 

Scegliere il Lago d’Orta e l’Isola di San Giulio come destinazione per un fine settimana romantico o per un gita fuori porta non può di certo deludere, anche perché il paese rientra tra i borghi più belli d’Italia e il Touring Club Italiano gli ha conferito la Bandiera Arancione.  

Sono numerosi i traghetti che partono ogni giorno da Orta San Giulio verso l’Isola di San Giulio:offrono a turisti e visitatori luoghi e monumenti semplicemente imperdibili.  

Cosa vedere sull’Isola di San Giulio 

Visitare l’isola di San Giulio è l’occasione ideale per esplorare tutte le meraviglie che si affacciano sul Lago d’Orta. Chi ama passeggiare può scegliere tra due itinerari, uno che parte da Villa Crespi e arriva fino al lago, l’altro che circonda il lago e può essere percorso anche in bici.  

Fonte: piemonteitalia.eu 

Nonostante le piccole dimensioni, l’Isola di San Giulio richiede quasi una giornata intera per essere visitata completamente: si inizia dal sentiero principale, chiamato Via del Silenzio, che richiede un tempo di percorrenza di oltre un’ora prima di condurre all’isola; qui è possibile visitare la Basilica di San Giulio e l’Abbazia Mater Ecclesiae, molto suggestive, per poi fermarsi in uno dei diversi ristoranti del luogo per pranzare o cenare in un’atmosfera intima e romantica.  

Cosa vedere al Lago d’Orta 

Chi si trova in visita all’Isola di San Giulio non può esimersi dal compiere un salto nei dintorni del Lago d’Orta, dove si trovano luoghi talmente speciali da riuscire a emozionare e coinvolgere totalmente.  

Fonte: camperalpedevero.it 

Rispetto al Lago di Como e al Lago Maggiore è sicuramente meno conosciuto, ma una cosa è certa: chiunque ci sia stato è rimasto decisamente soddisfatto! 

Ecco cosa vedere: 

Orta San Giulio 

Tra i borghi più belli d’Italia, Orta San Giulio è una tappa imperdibile per via delle sue vie e dei suoi palazzi, dei suoi portici e delle sue ville, delle sue botteghe e delle sue numerose taverne.  

Fonte: e-borghi.com 

Il punto principale coincide con Piazza Motta, ricca di ristoranti e negozi, da cui partono i traghetti diretti verso l’Isola di San Giulio. Partendo da qui è possibile raggiungere la Chiesa di Santa Maria Assunta e Villa Bossi, mentre il centro storico è particolarmente conosciuto per Villa Crespi, il ristorante gourmet di Antonino Cannavacciuolo.  

Sacro Monte d’Orta 

Posto nell’area collinare che domina su Orta San Giulio, il Sacro Monte d’Orta è interamente dedicato a San Francesco d’Assisi; di conseguenza, chiunque arrivi può compiere un vero e proprio percorso spirituale tra le 20 cappelle decorate con affreschi raffiguranti episodi della vita del Santo che conducono alla cappella finale, quella di San Nicola di Mira.  

Fonte: tripadvisor.com 

Omegna 

Situato a nord di Orta San Giulio si trova Omegna, un piccolo borgo di origine romana attraversato dal canale Nigoglia che conduce all’interno del Parco della Fantasia; quest’ultimo, dedicato a Gianni Rodari, è pensato appositamente per i bambini. Da non perdere anche la Chiesa di San Gaudenzio, la Porta Romana e la Collegiata di Sant’Ambrogio.  

Fonte: gitefuoriportainpiemonte.it 

Pella 

Sulla riva opposta di Orta San Giulio si trova, invece, Pella: da questo piccolo paese è possibile osservare il lago da una prospettiva diversa, quasi magica. Al suo interno è consigliato visitare Piazza di Rialzo, dove sorge la Chiesa di San Giovanni Battista, e la Parrocchiale di Sant’Albino

Fonte: italyreview.com 

Santuario della Madonna del Sasso 

Visitare il Lago d’Orta equivale a entrare all’interno del Santuario della Madonna del Sasso, collocato su un roccione a strapiombo sul lago. Dalla sua cima è possibile ammirare tutto il bacino, tanto da essere soprannominato il “balcone del Cusio”.  

Fonte: tripadvisor.com 

Ameno 

Un altro incantevole comune è quello di Ameno, immerso nella natura rigogliosa. Le sue origini sono antichissime, tanto da vantare tuttora chiese, monumenti e palazzi ricchi di storia, cultura e tradizione. Coniugando natura e bellezza artistica, Ameno offre un’esperienza indimenticabile a tutti coloro che decidono di visitarlo. 

Fonte: novaratoday.it 

Le spiagge 

Per finire in bellezza, in un itinerario completo del Lago d’Orta non possono di certo mancare le sue spiagge! Le principali sono:  

  • Spiaggia di Ortello, libera e gratuita;  
  • Spiaggia Miami, un lido attrezzato con bar, ristoranti e servizio noleggio lettini e ombrelloni;  
  • Lido di Gozzano, il miglior lido attrezzato del lago;  
  • Spiaggia Comunale Rialaccio, a ingresso libero;  
  • Spiaggia Dolphin’s, sia libera che a pagamento;  
  • Spiaggia Pascolo, comunale libera;  
  • Orta Beach, privata e appartenente al ristorante Luci sul Lago.

Fonte: lagodorta.piemonte.it 

https://www.youtube.com/watch?v=URS6I5J4OYM

Copertina: turistipercaso

Write a response

Добавить комментарий

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close