Search

Perché la festa di Ognissanti si celebra il 1° novembre?

Una delle festività italiane più antiche e conosciute è quella chiamata la festa dei santi. Infatti in Italia ogni anno il primo giorno di novembre si celebra ia festa di Ognissanti. Si tratta di una festività che è alle stesso tempo civile e religiosa. Italian Traditions vi porta alla scoperta di questa celebrazione che avviene ogni anno all’inizio di novembre. Qui spieghiamo in cosa consiste e raccontiamo la sua origine. Inoltre spieghiamo in cosa consistono le celebrazioni e in che modo viene celebrata in Italia.

La festa di Ognissanti

La giornata di Ognissanti è una festività cristiana in cui si celebra l’onore e la gloria di tutti i santi sia canonizzati che non. Inoltre viene considerato come l’onomastico di tutte quelle persone il cui nome non compare nel calendario. Si svolge il giorno 1° novembre di ogni anno ed è caratterizzata dalla celebrazioni delle messe presso i cimiteri di tutte le città italiane. La religione cattolica ritiene infatti che in questa giornata i fedeli devono onorare i santi del cielo e invocarne il patrocinio

L’origine di della Festa di tutti i santi

L’origine di questa festa è molto antica. Le commemorazioni dei martiri, comuni a molte chiese sono iniziate a partire dal IV secolo. La prima testimonianza di una celebrazione generale è stata attestata ad Antiochia la domenica successiva alla Pentecoste. Inoltre risalirebbe alla civiltà celtica la cui tradizione divideva l’anno solare in due diversi periodi. Il primo era quello della nascita e del rigoglio della natura mentre il secondo è quando la sua crescita si calma.

La festa veniva inizialmente celebrata il 13 maggio che coincideva con la festa romana della dedicatio Sanctae Mariae ad Martyres. Questo è l’anniversario della trasformazione del Pantheon in chiesa avvenuta nel 610 ad opera di papa Bonifacio IV. Due secoli dopo viene stabilito da papa Gregorio VI il giorno primo novembre per celebrare questa festa. Questo per farla coincidere con l’antica festa celtica del nuovo anno, il Samhain.

Nel 1457 viene poi resa obbligatoria in tutta la chiesa universale da papa Sisto IV per celebrare l’unione tra la chiesa gloriosa e la chiesa ancora sofferente. Il primo giugno del 1949 Ognissanti viene riconosciuta dalla costituzione come una delle festività italiane.

La Festa di Ognissanti tra sacro e profano

Questa festa è collegata a quella che si celebra il giorno precedente nei paesi anglosassoni. Si tratta appunto di Halloween che significa la vigilia della festa dei santi. Queste celebrazioni si sono presto diffuse anche in Italia. La festa viene celebrata in modo particolare dai bambini. Questi bussano alle porte delle case dei vicini ponendo la classica domanda: dolcetto o scherzetto? Negli ultimi anni si è trasformato in qualcosa di simile al carnevale. Infatti anche gli adulti si mascherano in questa occasione da mostri o da streghe.

Come si festeggia in Italia il giorno di Ognissanti

cimitero-italiantraditions

Durante la giornata di Ognissanti in Italia la gente è solita andare nei cimiteri a fare visita ai parenti defunti. Infatti in questa giornata vengono celebrate in questi luoghi le messe festive. Dopo la visita e la messa si è soliti ritrovarsi per pranzo in famiglia. In questa occasione vengono preparate ricette tradizionali che differiscono da regione a regione.

In Italia ci sono alcune festività che sono riconosciute dalla costituzione e che hanno anche un significato religioso. Una di queste è la festa dei santi nella quale si celebrano questi personaggi significativi per la chiesa cristiana. Se volete scoprire altre festività italiane vi consigliamo la lettura anche di questo artico. Ora che conoscete il significato della festa di Ognissanti in Italia non vi resta che prepararvi a festeggiarla.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close