Search

Va in onda: Carosello!

 

Il giorno 3 febbraio del 1957 sul canale programma Nazionale della Rai viene mandato in onda per la prima volta una trasmissione che ha fatto la storia della televisione. Questa era intitolata Carosello. Italian Tradition vi porta alla scoperta di questo show che ha caratterizzato per anni le serate di milioni di italiani. Qui vi parliamo di come è nato questo show e in cosa consisteva la prima trasmissione andata in onda. Infine vi spieghiamo da cosa deriva il nome che è stato attribuito a questo indimenticabile spettacolo televisivo.

Cos’è il Carosello?

“Carosello” è stato un programma televisivo italiano andato in onda dal febbraio del 1953 al gennaio del 1977 sui canali della rete televisiva nazionale Rai. Durante questi anni venne messo in onda quotidianamente. Si trattava in sostanza di una serie di filmati che erano poi seguiti da spot pubblicitari. Consisteva in una serie di sketch comici. La sua messa in onda non subì interruzioni o errori per oltre vent’anni. La legge vigente allora non consentiva di fare pubblicità di prodotti all’interno di un programma televisivo. Alla sua realizzazione parteciparono negli anni alcuni dei più importanti registi italiani:

  • Luciano Emmer
  • Luigi Magni
  • Corrado Farina
  • Ermanno Olmi
  • Sergio leone
  • Ugo Giorgetti
  • Valerio Zurlini
  • Pupi Avati
  • Pier Paolo Pasolini
  • Federico Fellini.

La sua origine

Quando è nata la televisione italiana l’unica fonte di introiti per la RAI era costituita dal canone corrisposto dagli abbonati, il cui numero esiguo poteva tuttavia coprire solo una parte delle spese. Da una esigenza prettamente economica, nacque così “Carosello”, un contenitore pubblicitario al cui interno le aziende potevano presentare i loro prodotti attraverso un intrattenimento più coinvolgente di quello allora possibile solo attraverso i messaggi pubblicitari radiofonici. Non si trattava solo di messaggi promozionali ma di vere e proprie scenette comiche molto curate che sono rimaste nella memoria del pubblico per decenni con modi di dire e slogan che ancora oggi ricorrono nella parlata comune. Una forma di pubblicità molto gradita dal pubblico e non invadente, in cui la presentazione dei prodotti appariva solo alla fine ed a coronamento della scenetta.

La prima trasmissione

Il primo “Carosello” andò in onda domenica 3 febbraio del 1957 alle ore 20.50, al termine del telegiornale Rai. Inizialmente il suo debutto era previsto per il primo gennaio di quello stesso anno ma a causa di ritardi di produzione venne rimandato. Nella trasmissione andarono in onda le prime quattro pubblicità della storia italiana della televisione.

La prima era un cortometraggio della Shell Italia dal titolo “Per guidare meglio”. Qui il giornalista Giovanni Canestrini dava consigli di sicurezza stradale. Nella seconda Mike Buongiorno intervistava un personaggio noto consegnandogli al termine una confezione del prodotto reclamizzato. A questo seguiva “Quadrante della moda” di Mario Carotenuto che pubblicizzava le macchine da cucine Singer. L’ultimo spot era “L’arte del bere con Carlo Campanini e Tino Bianchi” per il liquore Cynar.

L’origine del nome

Italian-television-italiantraditions

Il nome del programma venne preso da quello di un film italiano del 1954 intitolato Carosello Napoletano del regista Ettore Giannini, prima pellicola interamente incentrata sull’attività dei canta storie. Il termine Carosello ha il significato di torneo, ovvero di parata di cavalieri con scontri spettacolari. L’idea dei produttori era appunto quella di raccontare, cantare e far divertire in un tempo molto breve.

La televisione italiana ha visto la presenza di alcuni programmi che hanno fatto storia. “Carosello” è uno di questi. Una trasmissione unica nel suo genere che ha sancito, per la prima volta in assoluto, la comparsa della pubblicità in televisione. Se volete scoprire altri trasmissioni importanti della televisione italiana vi consigliamo di leggere anche questo articolo. Ora che conoscete il Carosello non vi rimane che andare a rivedere le puntate andate in onda se ancora non lo avete fatto.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2018. All rights reserved.
Close